In quel di Verona è bastata un autorete di Lotti a dare alle bianconere 3 punti importanti per rimandare a 6 punti di distanza le più dirette inseguitrici Roma e Sassuolo, anch’esse uscite vincitrici nei loro rispettivi incontri.

Una vittoria meritata per una Juve che, nonostante le assenze di Magnin, Caruso e Pedersen, ha giocato bene e che poteva arrotondare il proprio bottino, ma sulla sua strada si è trovata una difesa, quella del Verona, ben disposta tatticamente e che si è salvata su ogni occasione creata dalle juventine. E nonostante l’espulsione di Zamanian e l’occasione della veronese Cedeno, il team di Montemurro ha portato a casa l’intera posta in palio che consente loro di restare saldamente in testa alla classifica.

Tra le note liete della squadra il rientro in difesa di Linda Sembrant, tornata in campo dopo il grave infortunio di Roma-Juventus dello scorso campionato: il suo rientro è prezioso per questa Juve che si appresta ad affrontare in particolare il doppio impegno europeo contro il Lione. Servirà il suo contributo in difesa per questo finale di stagione.

Ora per la Juve il ritorno dei quarti di Coppa Italia contro l’Inter, dove conterà vincere per passare, giocando meglio rispetto alla gara d’andata. E per quest’occasione, oltre alle tre assenti già citate sopra, potremo rivedere Cristiana Girelli, pronta a guidare l’attacco bianconero per l’assalto al trofeo.

Mattia Amato

Di Mattiaamato

Sono Mattia, sono di Catanzaro. Tifoso juventino e catanzarese,amante del calcio femminile

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: