Dopo esser scalato di un anno per avere tutta l’attenzione su di esso, senza la controparte maschile a metterlo in ombra, è pronto ai nastri di partenza la tredicesima edizione del Campionato europeo di calcio femminile, con sede in Inghilterra.

Sedici squadre divise in quattro gironi sono pronte a darsi battaglia, per aggiudicarsi un posto tra le prime 8 d’Europa, con l’obiettivo finale di arrivare il 31 luglio sul prato verde di Wembley.

Girone C

Olanda

Campionesse in carica, le Orange vogliono continuare a stupire dopo la vittoria del 2017 e la Coppa del Mondo 2019, dove solo gli Stati Uniti in finale riuscirono a fermarle.

Sono già passati tre anni da allora, ma l’Olanda è sempre la stessa, con Vivianne Miedema in prima linea, a secco di trofei da troppo tempo per una star come lei.

Il passaggio del turno non dovrebbe essere così complicato, con la Svezia l’unica vera avversaria per contendersi il primo posto del girone, anche se ovviamente il pallone è rotondo.

E chissà se ci sarà l’occasione per le azzurre di vendicare l’eliminazione ai Mondiali…

Svizzera

Sicuramente non all’altezza di Olanda e Svezia, ma come già sa l’Italia, la Svizzera non è una formazione da sottovalutare, anche se questa è solo la seconda partecipazione agli Europei, mancando così di particolare esperienza.

La qualità comunque non manca, vantando nelle proprie file alcune giocatrici di profilo internazionale come Ana-Maria Crnogorčević.

Già alla prima giornata con il Portogallo si potrà sapere di più sul resto del torneo di questa nazionale.

Svezia

Contendente principale all’Olanda per il primo posto nel girone, dopo la finale persa alle Olimpiadi della scorsa estate con il Canada ai rigori.

Nel 2017 l’avventura finì ai quarti di finale, mentre all’ultimo Mondiale conquistò la medaglia di bronzo.

Quest’anno vuole continuare ad appendersi al collo medaglie, magari ripetento la vittoria dell’Europeo del 1984.

Tra le file osservata speciale Kosovare Asllani, neo acquisto del Milan di Maurizio Ganz.

Portogallo

Come la Svizzera, ha esordito nella competizione nel 2017, uscendo alla fase a girone per mano di Spagna ed Inghilterra.

Anche questa volta il passaggio del turno sembra proibitivo, con obiettivo principale quello di accumulare esperienza per diventare prima o poi una big europea.

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: