Il pareggio di Jill Roord permette ai Paesi Bassi di iniziare la difesa del titolo con un pareggio contro la Svezia nel Gruppo C.

Dopo uno sfortunato primo tempo condito da un gol subito e due infortuni (portiere e difensore), le campionesse in carica dei Paesi Bassi nella ripresa hanno segnato il pari e hanno portato a casa un punto contro la Svezia nella gara d’esordio del Gruppo C a Sheffield.

La partita in breve

Il pre-partita è stato coloratissimo, con migliaia di persone provenienti da entrambe le nazioni. Le Orange hanno dovuto rinunciare a Sari van Veenendaal infortunatasi in uno scontro di gioco con la compagna Stefanie van der Gragt, e regalando a Daphne van Domselaar l’inaspettato esordio tra i pali.

La giovane portiere è stata battuta al 36′, quando il cross di Kosovare Asllani è stato girato in porta da Jonna Andersson. Le olandesi si sono buttate in avanti e hanno sfiorato il pari con Lieke Martens ma poco dopo hanno dovuto far fronte a un altro infortunio con l’uscita dal campo di Aniek Nouwen.

Con lo spettro della prima sconfitta in una gara d’esordio di Women’s EURO di una nazione campione in carica dall’introduzione della fase a gironi nel 1997, l’Olanda continua a macinare gioco e finalmente trova il pari al 52′ con Jill Rood dopo una travolgente azione di Vivianne Miedema.

La Svezia manda in campo l’attaccante Stina Blackstenius reduce da un infortunio ma il risultato resta fermo sull’1-1 che permette a entrambe di portare a casa un punto.

Formazioni

Paesi Bassi: Van Veenendaal (Van Domselaar 22′); Wilms, Van de Gragt, Nouwen (Olislagers 41′), Janssen; Groenen, Van de Donk (Pelova 78′), Spitse; Roord (Beerensteyn 78′), Miedema, Martens

Svezia: Lindahl; Ilestedt, Björn, Eriksson; Glas, Angeldal (Bennison 71′), Seger, Andersson (Rutting Kaneryd 71′); Asllani, Hurtig (Blackstenius 70′), Rolfö

Statistiche

  • Andersson ha segnato il suo terzo gol in 71 presenze con la Svezia; il secondo era stato ad aprile contro la Georgia.
  • I Paesi Bassi sono riusciti a mantenere il record che vede una nazione vincitrice non perdere una gara d’esordio dall’introduzione della fase a gironi nel 1997 (e questo è il terzo pareggio dopo lo 0-0 della Germania con la Svezia nel 2017 e con l’Olanda nel 2013).
  • Con Seger contro Spitse, per la prima volta in competizioni UEFA due calciatrici con oltre 200 presenze si sono affrontate in una partita.
  • Con 21.342 spettatori, questa è la partita con più spettatori di sempre di un Women’s EURO al di là di una finale che non coinvolge una nazione ospitante (il record era stato stabilito ieri per Germania-Danimarca).

Fonte foto copertina: uefa.com

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: