Al Ricci di Sassuolo la Sampdoria conquista i suoi primi 3 punti stagionali, dopo una prima frazione a tinte neroverdi nella ripresa le ragazze di Antonio Cincotta hanno saputo reagire. Kelly Gago protagonista assoluta dell’incontro con una doppietta ha spianato la strada alle blucerchiate tra le grandi almeno per una notte. Juventus, Inter, Fiorentina, Roma e proprio le blucerchiate sono nei primi 5 posti. Nessun pareggio in questa prima giornata del primo campionato italiano di calcio femminile professionistico della storia.

Gago raggiunge al secondo posto della classifica delle marcatrici Beerensteyn della Juventus e Kajàn della Fiorentina. Mentre al primo posto Cristiana Girelli con le sue 3 reti inflitte al Como, per la 10 bianconera anche il record di aver segnato il primo goal professionistico della storia del nostro calcio.

Tornando alla sfida del Ricci la Samp ha dato prova di grande solidità difensiva, solo 3 le conclusioni concesse alle neroverdi. Mentre sono stati 9 i tiri invece i tentativi delle genovesi, l’attacco nel primo tempo ha prodotto poco se non un tentativo di Rincòn a giro dal vertice dell’area sul quale Kreshe si è opposto splendidamente.

La difesa ha dato prova di grande solidità con le centrali Spinelli e Pisani in ottima giornata, il goal di Clelland è frutto di un errore di Tampieri che regala palla alla scozzese. Le esterne Giordano e Oliviero hanno coperto bene e accompagnato spesso la manovra offensiva. Mentre l’estremo difensore blucerchiato dopo il regalo al Sassuolo si è ripresa con un super intervento in volo su Moraca.

Il centrocampo non è riuscito ad essere un’arma in più, molti errori in fase di appoggio e in fase di rifinitura. Il 63% di precisione dei passaggi dimostra la serata negativa della linea mediana, la percentuale di errore (37%) è troppo elevata per poter creare pericoli. Re è l’unica che ha provato a dare ritmo alla manovra, Cuschieri si è vista poco ma con l’assist del 2-1 a Gago salva la prestazione. Mentre Baldi non è riuscita a creare superiorità numerica né sulla destra né sulla sinistra, quando Cincotta ha provato a invertirla con Cuschieri per non dare punti di riferimento a Piovani.

L’attacco invece dopo una prima frazione impalpabile si è svegliato nella ripresa, Tarenzi ha lottato su ogni pallone anche spalle alla porta. Mentre Gago ha prima sfruttato un errore di Goldoni e poi ha sovrastato tutte in area per il goal vittoria.

La prossima giornata sarà la prima a Bogliasco, arriva il Pomigliano sconfitto all’esordio in casa dalla Roma in virtù delle reti di Giacinti e Andressa. Cincotta ha l’opportunità di rimanere a punteggio pieno, ma servirà una prova del livello del Ricci, migliorando però le sbavature del centrocampo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: