Al Campo Ale & Ricky di Vinovo la Juventus si illude si aver chiuso la pratica inter dopo 45′, ma nella ripresa le nerazzurre mostrano di che pasta sono fatte. Tabitha Chawinga pareggia da sola la partita con due perle di rara bellezza, la prima con un’azione in solitaria mentre la seconda con un missile terra-aria di potenza terrificante. Bianconere in 10 per l’espulsione di Sembrant ma di nuovo in vantaggio con Cristiana Girelli ma Karchouni estrae da cilindro un coniglio con una magia che chiude il punteggio sul 3-3.

Montemurro tra giocatrici infortunate e in via di recupero ha nella difesa il reparto con meno certezze (Gama e Salvai ancora out), deve così anche con l’assente Pedersen (adattata in mezzo alla difesa nel precampionato) optare per Martina Rosucci di fianco a Sembrant. Terzini Nildén e Boattin mentre in porta Peyraud-Magnin. Coppia Grosso Gunnarsdóttir in mediana e Arianna Caruso ad agire da trequartista in possesso palla e mezzala in transizione negativa. Trio offensivo composto da Girelli, Cantore e Beerensteyn.

Risponde l’ex Rita Guarino con le giganti van der Gragt e Kristjánsdóttir al centro della difesa, Sønstevold e Merlo sulle corsie esterne e Durante tra i pali. Terzetto di centrocampo Karchouni, Mihashi, Pandini e in attacco Bonetti ad agire attorno alla coppia Nchout-Chawinga.

Prima parte di gara di marca bianconera, ma nella ripresa l’ha ripresa Chawinga. La gara ha mostrato grande equilibrio tra le due formazioni così come testimoniato dai numeri del derby d’Italia. Possesso palla leggermente a favore delle nerazzurre (50,6%), mentre 15 tiri in porta a 14 sempre per le ragazze di Guarino. I tiri nello specchio invece sono stati 5 per parte. Al triplice fischio il pareggio è il risultato più giusto dopo una girandola di emozioni che ha visto il doppio vantaggio juventino (Cantore-Beerensteyn) e il pareggio nella ripresa grazie alla doppietta di Chawinga. Poi quando le emozioni sembravano finite ci ha pensato Cristiana Girelli a siglare il momentaneo 3-2 torinese al 90′, ma 3 minuti più tardi Karchouni ha chiuso la contesa.

Nel prossimo turno la Juve se la vedrà tra le mura amiche con la capolista Roma, galvanizzata dal doppio successo contro Pomigliano e Milan. Mentre l’Inter ospiterà il proprio Pomigliano per dare continuità a questo ottimo avvio di campionato.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: