foto di Andrea Nicodemo

Da tre anni ormai, Porto-Triestina al “Mecchia” segue sempre lo stesso schema. Vittoria ospite di misura dopo che le locali prendono un palo/traversa. È andata così anche stavolta. Il vantaggio portogruarese iniziale aveva scritto il copione del primo tempo: Triestina con la palla, Porto che stoppa e riparte. Una parte che alle granata, in sostanziale controllo nei primi 45′, non dispiaceva, anche vista la lista di assenze. Il pari ospite è arrivato a inizio ripresa in modo episodico, per quanto meritato. Nel mezzo, una gara giocata su buoni ritmi, agonisticamente sostenuta (merito anche di Campazzo, bravo a dirigere) e con qualche errore di frenesia, visto il peso mentale della sfida. In una ripresa apertissima Alberti e Minutello hanno preso la traversa, Battaiotto scheggiato il palo. Potevano vincere entrambe, ha risolto una zampata di Zanetti, tra le migliori delle sue, difesa con esperienza nel finale. Se non altro, la sfida del tifo è stata vinta dal Porto: la storica curva B è stata la dodicesima in campo.

Porto sornione, Triestina propositiva.

Al 3′ Blarzino dentro per Paoletti che anticipa Fontana ma non controlla. Porto subito avanti: al 7′ Battaiotto guadagna punizione sulla destra, batte Durigon, la palla scivola dalle mani di Storchi e Gashi insacca sulla linea, azione fotocopia rispetto al primo gol di una settimana fa. Buon ritmo e lanci lunghi sulle punte da entrambe le parti. Al 13′ gran palla di Tortolo in verticale per Paoletti che incrocia, decisiva risposta di Fontana. Al 18′ Di Lenardo scherma Zanetti nel cuore dell’area. Trovano spazio le play biancorossi e cresce di conseguenza anche la prestazione alabardata, ma le uscite puntuali di Fontana e l’attenzione difensiva granata azzerano i rischi. Al 31′ Tortolo a giro dal limite, blocca Fontana in due tempi. Al 35′ Storchi blocca il cross di Minutello e rilancia, da Zanetti a Paoletti che però spara alto. Recupero alto di Durigon al 43′, scambio Battaiotto-Raicovi, cross che sorvola la traversa.

Ripresa aperta, poi sbuca Zanetti

Ripresa aperta dal tiro al volo di Usenich dopo 3′ respinto centralmente da Fontana. Al 6′ ancora portiere granata protagonista, con una deviazione miracolosa su Usenich. 1′ dopo Battaiotto in contropiede prova l’azione personale, blocca Storchi. Paoletti innescata al limite, Fontana controlla la conclusione. Al 9′ il pari giuliano: Usenich allarga su Desinano, cross velenoso che inganna Fontana e finisce dentro. Da Gashi alla neoentrata Finotto al 13′, tiro respinto di piede da Storchi. Tiro dal limite di Blarzino al 15′, fuori. Battaiotto in mezzo per il colpo di testa di Gashi, Desinano salva in corner. Sale il Porto a metà ripresa: al 20′ cross di Finotto smanacciato da Storchi, la rigioca il Porto, cross di Durigon, testa di Battaiotto e palo. Pressione alta al 26′ che porta al tiro Minutello, traversa piena. Grande chance Triestina al 33′: traversa di Alberti e rimbalzo sulla linea, non oltre. Triestina in vantaggio al 39′ con Zanetti che brucia Gava C. e infila Fontana in uscita. Immediata la risposta locale e ci vuole una grande parata di Storchi al 40′ su Bigaran. Nel finale la Triestina con bravura ed esperienza difensiva chiude tutti gli spazi.

Reti:

7′ pt Gashi, 9′ st Desinano, 39′ Zanetti.

Ammonizioni:

Battaiotto, Gava V.

Recupero:

2′ pt, 4′ st.

Triestina

Storchi, Usenich, Peressotti, Virgili, Alberti, Paoletti, Zanetti, Tortolo, Blarzino (46′ st Sandrin), Nemaz (19′ st Gallo), Desinato. Allenatore: Melissano. A disposizione: Malaroda, Tikic, Olivo, Zuliani, Padulano, Blasutto, Blason.

Portogruaro

Fontana, Minutello, Gava V., Durigon (37′ st Roveretto), Di Lenardo, Gava C., Raicovi (11′ st Finotto), Spollero (1′ st Volpatti), Matiz (44′ st Piemonte), Gashi (34′ st Bigaran), Battaiotto. Allenatore: Maggio. A disposizione: Papandrea, Chiarot, Piovesan, Nodale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: