La gara del “Combi” ha confermato quanto già si sapeva sulle due squadre: il Meran in questo momento è, per qualità e intensità, una squadra da primo posto, il Porto soffre le assenze, soprattutto davanti (ieri oltre alle lungodegenti era indisponibile anche Battaiotto). È bastato un tempo alle ragazze di mister Campolattano per mettere in ghiaccio la nona sinfonia del loro campionato, grazie all’uno-due firmato Nischler-Reiner nel primo tempo, che vale il primato (insieme al Bologna, prossimo avversario del Porto) a una settimana dalla partitissima di Lumezzane. Scatenata Peer, autrice di due assist e diverse occasioni. Per far gol al Porto sarebbe servita una intuizione da calcio da fermo, ma la difesa altoatesina ha evitato di concederle. Le granata hanno avuto il merito di non disunirsi nel momento più difficile. Sotto di due reti e private della capitana Minutello (uscita per un pestone in faccia che le ha provocato una microfrattura al naso, auguri da tutto CR) si sono infatti difese con onore, facendo sì che la gara non si trasformasse in una corrida, cosa non scontata, visti i risultati d’altri tempi fatti registrare finora in casa dal Meran.

Nischler-Reiner implacabili

Al 12′ vantaggio altoatesino con Nischler che incorna sul secondo palo un corner di Peer. La stessa Peer al 18′ si mette in proprio, ma la sua volee da centro area finisce alta. Il Porto tiene dietro ma fatica a riproporsi e in generale a tener su palla. Sfonda a destra la solita Peer al 30′, cross raccolto di testa da Reiner per il 2-0. Fontana deve opporsi con le gambe al 32′, sul tiro potente da dentro l’area di Peer. Si vedono le opsiti al 42′: Minutello per Gashi, che trova Matiz vicino alla porta, scarico su Gava C. che trova un difensore a portiere battuto. Passa 1′ e il Meran va vicino al tris con Pisoni che si inserisce dalla destra, il tiro dal vertice dell’area piccola esce di un braccio.

Il Meran legittima il successo

Ripresa aperta dalla gran risposta di Fontana su Peer al 9′. Tra 10 e 12′ due tiri di Nischler da dentro l’area sfiorano lo specchio. Assolo di Reiner al 24′, palla sul fondo. tentativo a giro della neoentrata Zipperle al 34′ a lato di poco. Ultimo sussulto ancora di marca altoatesina: discesa in area piccola di Nischler, Fontana le sporca la conclusione in uscita e Di Lenardo spazza sulla linea.

Reti:

12′ pt Nischler, 30′ Reiner.

Ammonizioni:

Di Lenardo

Portogruaro

Fontana, Minutello (11′ st Desiati), Gava V., Di Lenardo, Volpatti, Gava C., Finotto (9′ st Raicovi), Durigon (16′ st Roveretto), Matiz, Gashi (37′ st Piemonte), Codarin (25′ st Bigaran). Allenatore: Maggio. A disposizione: Papandrea, Piovesan, Spollero, Patriarca.

Meran

Valenti, Turrini, Vuerich, Barbacovi, Tschoell (19′ st Margesin Kofler), Abler, Pfostl (30′ st Egger), Peer (38′ st Pircher), Nischler, Pisoni (20′ st Zipperle), Reiner (43′ st Rabanser). Allenatore: Campolattano. A disposizione: Wolf, Caser, Busetti.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: