Un weekend da dimenticare per il Milan di Maurizio Ganz, sconfitto per 2 a 0 in casa dal Sassuolo, rimanendo così indietro di tre punti proprio dalle neroverdi e dalla Juventus.

Le prime tre uscite in campionato hanno nascosto le ombre della scorsa stagione, come la qualificazione in Champions aveva valutato come positiva un’annata non sempre rose e fiori.

Al primo grande scoglio stagionale, la maestria tattica di Piovani e delle sue ragazze, hanno rimesso i piedi per terra alle ambizioni rossonere, sottolineando i limiti, come la carenza di gioco.

Con Giacinti senza colpi in canna, una Thomas abbastanza improponibile e senza goal dal centrocampo, il Milan non riesce a scardinare la porta avversaria.

A centrocampo ormai è impensabile vedere le meneghine senza il lavoro di interdizione portato avanti da Jane, senza il quale si soffre parecchio, oltre a una Grimshaw che non da le stesse sicurezze di altre compagne.

In difesa buono il lavoro di Fusetti e della solita Codina, mentre Agard non sempre è precisa.

Bergamaschi per le compagne è una fantasma, cercata pochissime volte, nonostante abbia dimostrato nelle prime gare la sua importanza per la rosa.

Mister Ganz avrà il compito in settimana i sistemare non pochi punti, in vista dell’insidiosa trasferta a Napoli, dove non è mai facile conquistare i 3 punti.

Di Mattia del Giudice

Co-fondatore e Caporedattore di Cartellino Rosa

Rispondi