In un pomeriggio contraddistinto da un tiepido sole la Juventus sblocca la partita dopo appena 26”: Cernoia riceve palla sulla fascia sinistra, dà uno sguardo veloce in mezzo all’area dove pesca perfettamente Caruso che incrocia di testa alle spalle di Aguirre. Al 5′ la Juventus raddoppia: Zamanian prova la conclusione col destro quasi dai trenta metri, Aguirre respinge bene in allungo, ma sulla ribattuta Cernoia sfugge ad Eržen e col sinistro fredda l’estremo difensore partenopeo sotto misura sul secondo palo. Episodio controverso al 69′: Jaimes innesca Goldoni in area di rigore che viene contrastata alle spalle da Pedersen praticamente di fronte al portiere, ma l’arbitro non ritiene falloso l’intervento della centrocampista bianconera causando le proteste vibranti del Napoli. Al 76′ Rosucci apre il gioco per Boattin la quale poi crossa verso l’area di rigore dove Stašková col piatto sinistro anticipa bene sul primo palo, ma la sua conclusione finisce di poco alta sopra la traversa. 

Juventus – Napoli 2-0

Marcatrici: Caruso al 1′; Cernoia al 5′ 

Juventus (4-3-3): Aprile; Hyyrynen; Lenzini; Salvai (dal 46′ Gama); Nildén (dal 79′ Lundorf); Zamanian (dal 46′ Boattin); Pedersen; Caruso (dal 64′ Rosucci); Bonfantini (dal 46′ Hurtig); Stašková; Cernoia

A disposizione: Peyraud-Magnin; Giai; Beccari; Pfattner

Allenatore: Montemurro

Napoli (5-3-2): Aguirre; Eržen; Garnier; Di Marino; Corrado (dal 30′ Acuti); Abrahamsson; Goldoni; Sara Tui (dal 46′ Kuenrath); Colombo (dal 46′ Popadinova); Deppy (dal 62′ Imprezzabile); Jaimes

A disposizione: Chiavaro; Toniolo; Capitanelli; Severini; Porcarelli

Allenatore: Pistolesi

Ammonizioni: Pistolesi al 70′

Espulsioni: / 

Recupero: 1° tempo 2′; 2° tempo 2′

Arbitro: Arace della sezione di Lugo di Romagna

Di Davide Torretta

Redattore presso Cartellino Rosa

Rispondi