Al Campo Ale&Ricky di Vinovo la Juventus batte per 2-0 il Napoli grazie alle marcature nei primi 5′ di gioco realizzate da Caruso e Cernoia. Per le bianconere è il trentesimo successo consecutivo in campionato, nuovo record assoluto per la Serie A femminile, mentre per le partenopee una sconfitta maturata soprattutto a causa di un inizio davvero scioccante.

Juventus 6,5

La squadra parte con l’acceleratore ed indirizza subito la partita sui suoi binari, per il resto buona amministrazione.

Juventus (4-3-3): Aprile 6; Hyyrynen 6; Lenzini 6,5; Salvai 6 (dal 46′ Gama 6,5); Nildén 6 (dal 79′ Lundorf SV); Zamanian 6,5 (dal 46′ Boattin 6,5); Pedersen 6; Caruso 7 (dal 64′ Rosucci 6,5); Bonfantini 6,5 (dal 46′ Hurtig 6); Stašková 6; Cernoia 7

L’allenatore 

Montemurro 7

Mette in campo molte seconde linee, ma il risultato non cambia. Grande gestione del capitale umano di cui dispone.

Top3 Juventus

Caruso 7

Non è ormai una sorpresa, e con il tempo sta diventando sempre di più una centrocampista totale col vizio del gol.

Cernoia 7

Mette lo zampino in entrambi i gol e poi dispensa la sua grande qualità con costanza. Prestazione consistente.

Bonfantini 6,5

Oggi ha liberato tutto il suo enorme potenziale e le è mancato soltanto il gol: la sua crescita è sotto gli occhi di tutti.

Napoli 5,5

L’inizio è stato terribile, ed avrebbe tramortito parecchie squadre, ma la reazione è stata buona, anche se non sufficiente.

Napoli (5-3-2): Aguirre 6; Eržen 5,5; Garnier 6,5; Di Marino 6; Corrado 5 (dal 30′ Acuti 5,5); Abrahamsson 6; Goldoni 6; Sara Tui 5,5 (dal 46′ Kuenrath 5); Colombo 6 (dal 46′ Popadinova 6); Deppy 5 (dal 62′ Imprezzabile 5,5); Jaimes 5,5

L’allenatore

Pistolesi 6

Schiera una buona formazione, purtroppo i suoi piani naufragano presto ed in seguito tiene bene la barra a dritta.

Top3 Napoli

Garnier 6,5

In difesa regge molto bene il confronto con Bonfantini ed è sempre precisa nonché lucida negli interventi richiesti.

Goldoni 6

La sua nuova collocazione tattica le ha regalato una seconda vita calcistica, ed oggi lo ha dimostrato ampiamente.

Colombo 6

Dona grande solidità e freschezza alla manovra offensiva partenopea, e la sua uscita dal campo al 46′ si fa sentire…

Di Davide Torretta

Redattore presso Cartellino Rosa

Rispondi