Abbiamo avuto il piacere di ospitare ai microfoni di Cartellino Rosa Laura Verdi Capitano dell’ACF Arezzo.

Laura Verdi capitano grinta e cuore, la maglia amaranto ce l’ha cucita addosso. Giocatrice di esperienza, centrocampista veste la maglia amaranto da molti anni, soltanto nella stagione 2018/19 cambia aria e va a Perugia. Una storia d’amore e di passione quella tra Laura e l’Arezzo, squadra Toscana che milita nel Girone A di Serie C e di cui oggi è il Capitano.

Siamo stati ospiti dell’ACF Arezzo Domenica 10 ottobre per la prima giornata di campionato, allo Stadio Città di Arezzo si sono scontrate ACF Arezzo e Solbiatese; una partita ad alta intensità conclusa con il risultato di 2-2.

Al termine della gara abbiamo raccolto le dichiarazioni del Capitano.

Di seguito l’intervista integrale

Laura oggi prima uscita in campionato, il vostro percorso in Serie C comincia con un pareggio in casa 2-2 agguantato all’ultimo minuto contro una Solbiatese tosta, fisica; ma anche il carattere e il cuore dell’Arezzo non sono mancati…

Sì assolutamente, come hai analizzato te, è stata una partita dura dal 1’ al 90’; le avversarie ci hanno aggredito costantemente, sono state sempre sul pezzo pertanto non è stato facile imporre il nostro gioco.

Siamo state però brave nel secondo tempo, dopo aver cambiato completamente atteggiamento rispetto alla prima frazione di gioco, siamo state brave a recuperarla sul finale. Portiamo a casa un punto che in 10 contro 11 forse non era neanche sperato.

L’Arezzo nel secondo tempo è stato un altro Arezzo, ci sono state anche delle sostituzioni, ma si vede che tutte quelle che entrano in campo lottano per lo stesso obiettivo, comprese quelle che rimangono a sedere in panchina o in tribuna; non è mancato mai il loro sostegno. Una nota fortemente positiva è stato il rientro in campo della tua compagna Zelli dopo un lungo infortunio al crociato; come valuti la sua prestazione?

Charon è stata probabilmente determinante, il suo cambio è stata poi la svolta della partita. Si è procurata anche il calcio di rigore. Lei è una ragazza che ci mette anima e cuore a partire dal martedì, dal primo allenamento della settimana fino all’ultimo, infatti, il risultato in campo di vede. Ci è mancata l’anno scorso a causa di questo lungo infortunio, sono personalmente contentissima per lei, ma anche per la squadra perché è un elemento di tutto rispetto e serve molto.

La vostra squadra è composta da elementi di grande esperienza come te, Vicchiarello, Orlandi che hanno esperienza in categorie superiori, ma anche da tante ragazze giovani che sono cresciute in settori giovanili molto importanti ed oggi sono qua. Come valuti questo gruppo e cosa vi aspettate da questa stagione?

La squadra a parer mio è ben costruita, infatti come hai detto, accanto a persone di grande livello come Orlandi, come Vicchiarello, ci sono giovani che vengono da realtà importanti ed hanno la voglia e la disponibilità di mettersi in discussione, di imparare giorno dopo giorno. E’ un mix che se gestito bene, come sta avvenendo, può dare ottimi risultati.

Noi di Cartellino Rosa ringraziamo Laura e l’ACF Arezzo per la disponibilità e il tempo che ci hanno dedicato e facciamo loro un grosso in bocca al lupo per la stagione.

Lucrezia De Risi

Disponibile la Video Intervista nel nostro canale YouTube

Rispondi