foto di Andrea Nicodemo

Errori e spettacolo sono gli ingredienti di questo 2-3 ricco di emozioni. In 90′ da matrioska, al “Mecchia” si sono viste diverse partite nella partita: primo tempo con un Venezia pericoloso, ripresa equilibrata e finale tutto granata. Gare come queste divertono gli spettatori ma fanno innervosire gli allenatori. Le granata hanno rimontato due volte su tre le arancioneroverdi, ma non hanno concretizzato tre palle gol a ventiquattro carati nel finale e così la pregevole rete di Nencioni da fuori è risultata decisiva. Le lagunari rimangono in lotta promozione, ma la vittoria del Vicenza ne riduce le speranze alla sola aritmetica. Al Porto comunque tre punti da qui al termine della stagione bastano per la salvezza.

Il Venezia scappa, Roveretto lo riprende

1′ Cacciamali al volo sul rinvio della difesa di poco fuori. Venezia compassato, Porto sul pezzo. All’8 Durigon recupera sulla trequarti, Roveretto va dal limite ma blocca Pinel. Al 9′ gran palla di Dal Ben in profondità per Govetto, decisiva uscita bassa di Comacchio sui suoi piedi. Cacciamali e Nencioni velocizzano il possesso offensivo, cambiando il campo in diagonale sulla corsa di Govetto a sinistra. Al 27′ Dal Ben apre per il contropiede di Govetto, Comacchio mette una pezza. Al 37′ su sviluppo da corner vantaggio Venezia: sponda di Carleschi e zampata sottoporta di Gissi. Risposta Porto al 42′, Roveretto calcia alto dal limite una palla in uscita. Al 45′ pari granata: punizione da centrocampo conquistata e calciata in area da Minutello, spizzata alla Godin di Matiz che anticipa Pinel e Roveretto insacca.

Venezia più incisivo, nonostante il crescendo granata

Mantoani spostata punta a inizio ripresa per mettere pressione alla difesa granata. Al 9′ Zizyte sfonda a destra e serve la schiacciata di Gissi in rete. Chiusura determinante di Spollero al 12′ su Govetto. Al 17′ Zuanti dal limite alza la mira. Azione personale di Battaiotto a destra al 21′, scarico per Roveretto: fuori con deviazione. Dal corner Spollero trova lo spiraglio tra palo e portiere per il pari. Pochi secondi dopo Battaiotto tira in spaccata dal cuore dell’area, rimpallato dalla difesa arancioneroverde. Nuovo vantaggio ospite al 27′: palla in uscita dalla difesa e missile a fil di palo di Nencioni. Al 35′ Battaiotto chiusa a tu per tu con Pinel, nell’azione successiva slalom di Molinaro, ma Finotto strozza la conclusione. Prestazione del Porto che sale di intensità: si gioca a una porta. Nel giro di 2′ Battaiotto di testa e Finotto dal dischetto del rigore sfiorano il gol. Finale da cuore in gola e dai ruoli capovolti. Occasione monstre granata: al 43′ Vignandel per Finotto che dal cuore dell’area alza la mira. La stanchezza toglie lucidità da entrambe le parti nel finale.

Reti

Gissi 37′ pt, Roveretto 45′, Gissi 9′ st, Spollero 22′, Nencioni 27′

Recupero

4′ st

Venezia FC

Pinel, Martinis, Zuanti (44′ st Squizzato), Mantoani, Nencioni, Cacciamali, Zizyte, Carleschi, Govetto (18′ st Mella), Mantoani, Dal Ben (41′ st D’Avino), Gissi (30′ st Stankovic). Allenatore: Comin. A disposizione: Italiano, Grossi, Quaglio, Benzaquen.

Portogruaro

Comacchio, Minutello, Gava V., Spollero (33′ st Zamberlan), Gava C., Molinaro, Durigon (24′ st Codarin), Matiz (10′ st Battaiotto), Roveretto (41′ st Vignandel), Spinelli (16′ st Finotto). A disposizione: Volpatti, Chies, Piemonte, Bigaran.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: