foto di Camilla Tresso

La volata in vetta al Girone B è partita: la guida il Vicenza, in fuga a +5 sul Trento sconfitto in casa, a 7 giornate dalla fine. Le ragazze di mister Dalla Pozza hanno un calendario più insidioso delle trentine, ma hanno i numeri giusti per arrivare in fondo.

La differenza di valori era fuori di dubbio, ma il 5-2 di Altavilla vicentina è il frutto anche delle assenze in casa granata, che nella circostanza hanno adattato la centrocampista Durigon tra i pali. Il Vicenza comunque ha mostrato autorità e cinismo: meno arrembante rispetto ad altre volte, ma dalle parti di Durigon non ha perdonato mai. Le biancorosse hanno sigillato la gara con cinque reti nel primo tempo, mettendo in grossa difficoltà la difesa ospite. Nella ripresa il Portogruaro, forse con la mente più sgombra, si è fatto vedere di più e ha tenuto testa alle locali, segnando due gol che hanno salvano l’onore. Per inciso, solo Trento e Triestina prima del Porto erano riuscite a segnare più di una rete alla miglior difesa del campionato.

Dominio Vicenza

Al 7’ Vicenza subito in vantaggio: cross di Sule dalla sinistra e gol di rapina di testa da parte di Basso. La stessa Sule si mette in proprio al 14’: contropiede dopo aver saltato Minutello e diagonale vincente appena dentro l’area. Prima della mezz’ora le vicentine segnano ancora due volte: al 24’ la giovanissima Penzo inizia e conclude in gol un’azione da manuale, con quattro tocchi di prima, e al 30’ Sule sfrutta un lancio lungo di Missiaggia saltando Durigon e insaccando. Al 43’ pokerissimo, con Penzo che riceve al limite un cross dal fondo di Cattuzzo e di prima spedisce all’incrocio.

Un altro Porto

Nella ripresa non rientrano in campo né Sule né Penzo, sostituite dopo essere state protagoniste del primo tempo. Al 4’ azione personale di Finotto, ma Palmiero Herrera è attenta sul tiro dal limite. Al 13’ gran risposta di Durigon su Bauce. Al 31’ Battaiotto si mette in proprio e sul lancio di Gava C. fa fuori Missiaggia e Battilana, freddando l’estrema locale in uscita. Al 40’ Da Battaiotto a Piemonte che centra per Finotto all’altezza del dischetto, Palmiero Herrara blocca in tuffo. Al 42’ la neoentrata Vignandel, al primo gettone stagionale, ruba palla a Maddalena che poi la stende in area: rigore che Volpatti trasforma spiazzando Palmiero Herrera. Ultimo acuto al 45’, con Basso che a tu per tu con Durigon mette fuori.

Reti

7′ pt Basso, 14′ e 30′ Sule, 24′ e 43′ Penzo, 31′ st Battaiotto, 43′ Volpatti (r)

Recupero

0 pt, 2 st

Portogruaro

Durigon, Minutello (14’ st Bigaran), Molinaro, Spollero (41’ st Vignadel), Chiarot (9’ st Volpatti), Gava C., Spinelli (20’ st Piemonte), Roveretto (6’ st Zamberlan), Finotto, Battaiotto, Matiz.

All. Maggio

A disposizione: Gava V., Gashi, De Fazio.

Vicenza

Palmiero Herrera, Fasoli (27’ st Frighetto), Maddalena, Missiaggia, Penzo (1′ st Montemezzo), Battilana, Bauce (37’ st Pegoraro), Cattuzzo, Basso, Dal Bianco (14’ st Gobbato), Sule (1′ st Broccoli)

All. Dalla Pozza

A disposizione: Dalla Via, Piovani, De Vincenzi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: