Annunci

Attraverso i propri canali di comunicazione, il Chievo Verona Women ha annunciato il prolungamento di contratto di Rachele Peretti con le clivensi:

𝐏𝐄𝐑𝐄𝐓𝐓𝐈 𝐏𝐄𝐑 𝐒𝐄𝐌𝐏𝐑𝐄 𝐆𝐈𝐀𝐋𝐋𝐎��𝐋𝐔̀: 𝟐𝟎° 𝐀𝐍𝐍𝐎 𝐈𝐍𝐒𝐈𝐄𝐌𝐄

Continua il lungo sodalizio fra il club e la giocatrice, goleador e autentico simbolo della squadra.
Dalle giovanili alla A, fino ai traguardi più recenti, una storia d’amore tutta gialloblù
Ma c’è ancora un nuovo capitolo tutto da scrivere!

“Se ci penso 20 anni son tantissimi, è un po’ un colpo al cuore.
Allo stesso tempo è tutto più che normale per me, la vivo come una splendida consuetudine.
Sarebbe strano cominciare una stagione con una maglia diversa! Sono molto contenta, soprattutto perché insieme a me ci saranno ancora quelle stesse compagne con cui sono cresciuta”.

Fra le mura domestiche di quella che era la Fortitudo e che oggi porta in alto il nome del Chievo Verona, la n. ha trascorso una vita intera.


In gialloblù ha mosso i primi passi su quel rettangolo verde su cui oggi riversa la stessa energia di quando ha provato per la prima volta la gioia del gol: “L’amore che ho per il calcio è lo stesso di quando ero bambina. Crescendo è diventato più difficile conciliare tutto, ma non riesco comunque a separarmi da questo sport. Ho la stessa #passione di quando ho cominciato a giocare a 9 anni e portavo il pallone sempre con me”

Con sigilli con la stessa maglia, Rachele è primatista di reti fra le calciatrici in attività del club e seconda All-Time


È inoltre la giocatrice dell’attuale rosa con il più numero alto di presenze


Ma i numeri e le classifiche non bastano ad esprimere un legame ben più profondo: “Qui sto molto bene, ho vissuto gli anni d’oro di questa società. La cosa più importante, però, rimane il rapporto con le persone. Quelle che fanno parte della mia vita quotidiana, sono insieme a me nel contesto calcistico, per me significa tanto. Anche con le figure che hanno portato in alto questo club c’è tuttora c’è fiducia reciproca”

L’ultima annata non è stata facile per la squadra, ma la veterana è stata senza dubbio una delle trascinatrici che ha permesso la rimonta clivense.


Proprio nella compattezza del gruppo e nel superamento delle difficoltà, l’attaccante individua gli ingredienti da cui ripartire: “È stato un campionato di rincorsa e di messa alla prova, un aspetto a cui non ero abituata, perché poche volte ci siamo trovate in situazioni rischiose. Una stagione così è dispendiosissima, ma allo stesso tempo ti fa maturare, lo sento anche a livello personale.
E questo è il punto fermo da cui voglio ripartire. Insieme alle altre compagne più esperte siamo diventate un riferimento per le giovani. La forza mentale che abbiamo dimostrato quest’anno è la base solida per la prossima stagione”

Infine, da #leader positiva qual è, Rachele lascia la porta aperta a un desiderio…

“Sarebbe bellissimo tornare a confrontarsi con la massima serie, negli ultimi anni però anche la sta crescendo moltissimo. Se ci sarà la possibilità sarò contenta di rivivere queste sogno insieme a questa società”

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi