Annunci

Le ragazze di Mr. Pachera non sono esattamente partite con il piede giusto alla prima giornata di campionato, subendo un pesante poker dalle rossonere. Affrontare una delle big alla prima giornata certo non aiuta, però chi ha seguito il percorso delle gialloblu nella passata stagione, avrà sicuramente subito un grosso colpo alle proprie aspettative. Ci eravamo lasciati infatti proprio con uno straordinario 2-2 tra le due compagini all’ultima giornata di campionato, a ben guardare però, erano due Hellas radicalmente diverse. Come accade da molte estati c’è un po’ di rivoluzione sulla panchina con molte uscite e altrettante entrate, ed è una squadra che sa scovare e far crescere talenti, due su tutte Glionna e Bragonzi, ma che purtroppo deve lasciarle poi andare. Mr. Pachera si trova quindi anche quest’anno a dover trovare l’asset giusto per la squadra, con molti volti nuovi da inserire ed amalgamare con giocatrici stabili nel progetto gialloblu. Rognoni e Cedeno, da subentrate hanno dato qualcosa in più rispetto a Pasini e Anghileri davanti, magari troveranno più spazio nella seconda giornata.

La squadra avversaria che si presenterà sabato pomeriggio non sarà da meno del Milan però, arriverà il Sassuolo di Mr. Piovani. Una squadra che ha dimostrato di non aver perso la solidità e la brillantezza che esprimeva nello scorso campionato, ma anzi, che si è potenziata, provando alla prima un inedito tridente Cambiaghi-Cantore-Clelland, permettendosi il lusso di lasciar fuori una certa Bugeja. Il calendario non è stato benevolo con le Giuliette, che alla terza dovranno poi affrontare la Juventus delle campionesse d’Italia e alla quarta il primo scontro salvezza con il Napoli di Pistolesi.

Ricordiamo però i 10 punti in 10 giornate nello scorso girone d’andata, e più di qualche punto strappato a sorpresa alle big. Bisognerà stringere i denti e imparare subito dai propri errori, la mission (im)possible è appena iniziata.

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi