Una partita che ci regala due facce della stessa medaglia, quella del Napoli Femminile contro l’Inter, dove le partenopee sono uscite dal campo sconfitte, mostrando fattori positivi e altri su cui bisognerà lavorare per arrivare pronti al prossimo difficile appuntamento contro la Roma.

Un primo tempo giocato ad alti livelli, soprattutto prima dei goal nel finale della prima frazione, con Imprezzabile e Toniolo che svolgono un ottimo doppio lavoro in entrambi le fasi. A centrocampo tanta qualità da parte di Sara Tui, grinta da parte di Goldoni, mentre Colombo sembra un po’ in ritardo rispetto alle altre due. In attacco ci pensa poi Erzen con la sua velocità a creare le occasioni più pericolose ed a lanciare la squadra in avanti, con Popadinova e soprattutto Acuti un po’ spente.

Dal secondo goal subito in poi, però si intravede un costante calo, con la difesa che perde di solidità, in particolare la coppia centrale formata da Garnier ed Abrahamsson. Perde di lucidità anche Goldoni, mentre in fase offensiva manca coraggio e veleno.

In settimana mister Pistolesi dovrà curare gli aspetti più negativi e iniziare a metterli a posto, non tanto in vista della Roma, ma della partita casalinga con la Fiorentina, dove si potrà cercare di conquistare qualche punto.

Senza dimenticare i primi 40′ di gioco, dove il Napoli ha dimostrato di saper giocare un bel calcio e con la giusta collaborazione di squadra, ci si potrà togliere qualche soddisfazione.

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi