Annunci

Le viola di Patrizia Panico preparano il match contro l’acerrima rivale della Juventus, il teatro del match sarà per la prima volta nella storia lo stadio Artemio Franchi di Firenze. Le toscane vengono dalla sconfitta del Ricci contro il Sassuolo alla prima giornata per mano dell’ex avvelenata Lana Clelland.

La sfida contro le neroverdi ha mostrato delle lacune del centrocampo, Neto è chiamata a mostrare tutte le sue qualità mentre Huchet è arrivata dal Napoli per sostituire la partente Adami (approdata al Milan). In attacco importante l’innesto di Martinovic per dare un cambio a Sabatino, ma sulle corsie esterne la squadra viola mostra delle difficoltà. Questo ha portato a pochissimi rifornimenti per Daniela Sabatino, completamente isolata contro il Sassuolo.

La rivalità è arrivata al quinto anno con 11 precedenti in tutte le competizioni e solo 2 vittorie viola, mentre nelle restanti 9 ha festeggiato la compagine bianconera. Le uniche due gioie risalgono al 21 aprile 2018 in Serie A e al 13 ottobre 2018 nella Supercoppa vinta allo stadio Alberto Picco di La Spezia grazie alla rete di Ilaria Mauro (oggi all’Inter).

Mentre storicamente in zona gol la Viola ha avuto sempre enormi difficoltà contro la Juve, infatti nelle 11 sfide totali solo 5 volte la Fiorentina ha timbrato il cartellino: 2 reti di Ilaria Mauro e una Tatiana Bonetti, una Lana Clelland e un’altra fu un autorete di Salvai. Motivo per cui Patrizia Panico proverà a infrangere il tabù del gol contro la Juventus.

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi