Al Campo Ale&Ricky di Vinovo la Juventus batte di misura l’Inter grazie alla marcatura di Barbara Bonansea e, in virtù del pareggio per 1-1 nella sfida d’andata al Rigamonti-Ceppi di Lecco, si qualifica alla semifinale di Coppa Italia dove affronterà nella doppia sfida il Milan.

Juventus 6,5

Squadra tonica, sul pezzo dal primo all’ultimo minuto, ma sono mancate la giusta precisione e cattiveria sotto rete.

L’allenatore 

Montemurro 7

La dura preparazione fisica invernale sta dando i suoi frutti alla distanza. Prestazione ottima sul piano del gioco.

Le calciatrici

Peyraud-Magnin 7

Impeccabile, la parata su Bonetti al 16′ è un gesto tecnico superlativo.

Lenzini 7

Sulla fascia destra si esalta, mostrando tutte le sue enormi qualità.

Gama 6,5

Precisa in marcatura, però molto meno in fase d’impostazione.

Sembrant 7,5

Prestazione surreale per sicurezza, tecnica e pulizia degli interventi. Il grave infortunio ormai è un lontano ricordo…

Boattin 7

Non riesce a sfondare spesso in avanti, ma in contenimento è perfetta.

Rosucci 6,5

Svolge egregiamente sia la fase d’interdizione che quella di recupero palla.

Pedersen 7,5

Gioca a tutto campo ed è sempre ben presente dove la squadra lo necessita.

Grosso 6

Fa vedere dei buoni spunti, però deve ancora inserirsi a dovere nei meccanismi di squadra.

Bonansea 6,5

Bel gol e tanto lavoro in fase di ripiegamento che però ne pregiudica l’efficienza offensiva.

Hurtig 5,5

Nel primo tempo mostra buon dinamismo, ma nel secondo si spegne inspiegabilmente.

Cernoia 7

Crea gioco per tutta la partita, ma le compagne spesso non ne colgono la genialità.

Girelli 6,5

Torna in campo dopo un mese d’assenza forzata e non sfigura affatto.

Zamanian 6

Subentra a Grosso al 79′ ed esegue bene tutte le sue mansioni.

Bonfantini 6

Sostituisce Bonansea e conferisce la giusta fisicità nel finale di partita.

Caruso e Nildén SV

Inter 6

Subisce il gioco e la veemenza delle avversarie per tutta la partita, però non crolla. Partita di grande sofferenza.

L’allenatrice 

Guarino 6,5

La squadra è ben messa in campo, ma quando la Juventus si esprime su certi livelli è veramente difficile da fermare.

Le calciatrici

Durante 7

Sul gol subito non è irreprensibile, ma per il resto è semplicemente eccezionale. Tiene davvero a galla la sua squadra.

Sønstevold 6,5

Lavora molto bene sotto traccia per contenere la catena di sinistra bianconera.

Kathellen 6

Sopporta con notevole applicazione la pressione offensiva avversaria.

Kristjánsdóttir 6

Non è in spolvero come all’andata, ma la prestazione è comunque convincente.

Landström 5,5

Si spinge spesso in avanti, ma in difesa lascia troppi spazi alle avversarie.

Karchouni 5,5

Non si accende mai, fallosa e poco reattiva. Prestazione da dimenticare.

Simonetti 6

Nel primo tempo fatica molto, nel secondo invece si riscatta parzialmente.

Csiszár 6

Aggressiva al punto giusto, pressa molto e supporta le compagne in difficoltà.

Nchout 6

Effettua qualche buona accelerazione, ma le arrivano pochi palloni giocabili.

Bonetti 6,5

Peyraud-Magnin le nega il gol al 16′, poi lavora con encomiabile abnegazione.

Pandini 6

Lenzini le rende la vita difficile, ma la sua prestazione è consistente.

Marinelli 5,5

Entra al 63′ e non riesce mai a trovare lo spunto giusto in fase offensiva.

Polli 6

Sostituisce Pandini al 76′ e si destreggia bene in campo con grande personalità.

Portales SV

Di Davide Torretta

Redattore presso Cartellino Rosa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: