Al Centro Sportivo Vismara di Milano, in un primo pomeriggio freddo ma leggermente assolato, si tiene la semifinale d’andata di Coppa Italia e la Juventus passa in vantaggio al 9′: Cernoia batte un calcio d’angolo col sinistro ad uscire, Bonansea fa velo in mezzo all’area per Girelli che si sgancia dalla marcatura di Codina e fredda Giuliani con un preciso diagonale rasoterra di piatto sinistro. Al 12′ Lundorf perde un contrasto fisico con Thomas nei pressi dell’area di rigore, l’attaccante rossonera si lancia verso la porta avversaria e piazza il pallone sul secondo palo col piatto destro, ma Peyraud-Magnin le nega il gol con un ottimo intervento in allungo. Al 31′ le bianconere raddoppiano: Pedersen riceve palla al limite dell’area e serve in orizzontale Nildén la quale, pressata da Grimshaw, Agard e Codina, gestisce il pallone in un fazzoletto di terra e scocca un sinistro a giro che va ad infilarsi a mezza altezza sul primo palo non lasciando alcuno scampo a Giuliani. Al 47′ Thomas serve dalla trequarti Longo nello spazio, Sembrant le concede qualche metro di troppo e l’attaccante rossonera arriva a tu per tu col portiere, ma la sua conclusione di diagonale sinistro finisce a fil di palo. Al 62′ la Juventus triplica: Bonansea riparte velocemente al centro, arriva al limite dell’area e serve Girelli sulla sinistra la quale effettua un pallonetto col piatto destro che beffa Giuliani. Al 72′ Adami si ritrova palla sul destro sugli sviluppi di un calcio di punizione e calcia a botta sicura ad incrociare, ma Boattin in scivolata spedisce il pallone fuori dallo specchio della porta a Peyraud-Magnin battuta. Al 73′ Longo serve Bergamaschi sulla sinistra che calcia col destro sul secondo palo, però Peyraud-Magnin interviene in modo superlativo con la mano sinistra aperta. Al 84′ la Juventus serve il poker: Bonfantini viene servita in profondità e passa la sfera a Zamanian che conclude col sinistro sul secondo palo, ma Giuliani risponde efficacemente deviando il pallone verso il centro dell’area dove Rosucci però conclude di prima intenzione col destro e la fulmina centralmente. Al 88′ le bianconere fanno cinquina: Caruso serve sulla corsa Bonfantini che supera Giuliani in uscita disperata ed insacca col piatto destro a porta sguarnita. Al 91′ la Juventus mette la sesta: Hyyrynen serve sulla destra Bonfantini che calcia dalla distanza col destro sul secondo palo, Giuliani intercetta la conclusione, ma il pallone va a finire comunque in fondo alla rete. Al 93′ il Milan realizza il gol della bandiera: Tucceri Cimini batte un calcio d’angolo col sinistro, Girelli e Boattin sul primo palo non intercettano la sfera e Thomas, praticamente sulla linea di porta, infila Peyraud-Magnin col tacco destro.

Milan – Juventus 1-6 

Marcatrici: 9′ e 62′ Girelli, 31′ Nildén, 84′ Rosucci, 88′ e 90’+1 Bonfantini, 90’+3 Thomas 

Milan (3-4-3): Giuliani; Codina, Agard, Fusetti (dal 71′ Stapelfeldt); Thrige Andersen, Grimshaw, Adami (dal 78′ Selimhodzic), Tucceri Cimini; Bergamaschi, Longo, Thomas

A disposizione: Babb, Cazzioli; Árnadóttir; Dal Brun, Premoli; Cortesi, Miotto

Allenatore: Ganz

Juventus (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lundorf (dal 64′ Hyyrynen), Gama, Sembrant, Boattin; Cernoia (dal 70′ Zamanian), Pedersen (dal 82′ Caruso), Grosso (dal 82′ Rosucci); Bonansea (dal 64′ Bonfantini), Girelli, Nildén

A disposizione: Aprile, Forcinella; Panzeri; Hurtig

Allenatore: Montemurro

Ammonizioni: 41′ Pedersen, 75′ Tucceri Cimini

Espulsioni: / 

Recupero: / p.t.; 4′ s.t.

Arbitro: Bitonti (sezione di Bologna)

Di Davide Torretta

Redattore presso Cartellino Rosa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: