Al Centro Sportivo Certosa di Centocelle, in un pomeriggio leggermente assolato, va in scena la seconda partita del girone E di Coppa Italia: le capitoline, che hanno perso di misura la prima sfida contro la Pink Bari, si trovano di fatto già con le spalle al muro per poter mantenere vive le flebili speranze di qualificazione ai quarti di finale, mentre le bianconere affrontano il primo impegno stagionale nella competizione (dopo l’impresa di giovedì sera a Wolfsburg) rivestendo i gradi di favorita indiscussa per il passaggio del turno.

Al 11′ le bianconere accendono la partita: Zamanian batte un eccellente calcio di punizione col destro circa dai 25 metri, ma Di Cicco toglie il pallone dall’incrocio dei pali spedendolo appena sopra la traversa con un intervento prodigioso a mano aperta. Al 16′ Di Cicco si ripete su un potente tiro centrale dal limite dell’area di Caruso, ma al 17′ non può nulla e le bianconere passano in vantaggio: Nildén mette il pallone a campanile in area col sinistro, la difesa giallorossa pasticcia e Stašková, che si ritrova la sfera tra i piedi, serve bene l’accorrente Caruso che fulmina col sinistro l’estremo difensore capitolino sul secondo palo. La Juventus raddoppia al 19′: Bonfantini prende palla sulla fascia destra, punta la profondità e poi serve in mezzo Hurtig che, indisturbata, controlla col destro, si gira bene e fulmina il portiere avversario col sinistro. Tris bianconero al 20′: Hurtig prende palla quasi a centrocampo, si lancia in avanti con forza e serve sulla destra Bonfantini che taglia verso il centro ed effettua una conclusione di collo destro che bacia il secondo palo e non lascia scampo a Di Cicco. Al 23′ le bianconere fanno poker: Zamanian batte un ottimo calcio di punizione al limite dell’area da posizione defilatissima sulla sinistra col quale pesca egregiamente Caruso che, lasciata totalmente libera dalle avversarie, appoggia poi comodamente il pallone di testa in rete. La Juventus mette la quinta al 43′: Stašková serve palla a Bonfantini sulla destra che poi punta l’area e scarica al centro per Hurtig la quale viene anticipata in marcatura, ma sul pallone vagante s’avventa Stašková che insacca di destro con veemenza alle spalle di un’incolpevole, e sconsolata, Di Cicco.

Le bianconere ripartono col piede sull’acceleratore nel secondo tempo e realizzano il sesto gol al 46′: Zamanian serve dalla trequarti col sinistro Hurtig in profondità la quale riceve il pallone e lo passa bene verso Stašková che calcia a botta sicura col destro, ma Casaroli risponde in modo straordinario, poi sulla ribattuta a rete della ceca non può nulla. Al 50′ la Juventus realizza la settima marcatura: Bonfantini scappa sulla fascia destra e mette il pallone basso e teso sul primo palo, Silvi anticipa il proprio portiere ed indirizza la sfera verso il centro dell’area dove Stašková, ben appostata, colpisce implacabilmente di prima intenzione col destro. Al 57′ la Roma Calcio Femminile trova il gol: Badawiya viene innescata benissimo a centrocampo, parte in velocità praticamente a campo aperto sulla fascia sinistra e fulmina Aprile circa dai venti metri con un sinistro potente e chirurgico sul secondo palo. Al 69′ le bianconere siglano l’ottava rete: Beccari serve splendidamente in profondità al centro Hurtig che sorprende la difesa avversaria e mette il pallone agevolmente col sinistro in fondo alla rete.

Roma CF – Juventus 1-8

Marcatrici: Caruso al 17′ e 23′; Hurtig al 19′ e 69′; Bonfantini al 20′; Stašková al 43′, 46′ e 50′; Badawiya al 57′

Roma CF (4-3-3): Di Cicco (dal 46′ Casaroli); Di Fazio; Salm; Silvi; Orlando (dal 79′ Farnesi); Novelli (dal 71′ Di Salvo); Polverino; Peri (dal 58′ Conti); Filippi; Manno (dal 46′ Liskova); Badawiya

A disposizione: Scarozza; Capitta; Chahid; Del Rosso; Bevilacqua

Allenatore: Cafaro

Juventus (4-3-3): Aprile; Lundorf; Lenzini (dal 46′ Pfattner); Salvai (dal 61′ Rosucci); Boattin (dal 46′ Giai); Caruso (dal 46′ Beccari); Zamanian; Hurtig; Bonfantini; Stašková (dal 60′ Girelli); Nildén

A disposizione: Soggiu; Bonansea

Allenatore: Montemurro

Ammonizioni: Giai al 82′

Espulsioni: /

Recupero: 1° tempo /; 2° tempo /

Arbitro: Eremitaggio (sezione di Ancona)

Di Davide Torretta

Redattore presso Cartellino Rosa

Rispondi