Arriva dalle calciatrici del Nitor Brindisi e del Molfetta Calcio un segnale contro la guerra, unite dietro la bandiera della pace per dire “no alla guerra” perché lo sport unisce, non divide. È stato un messaggio forte in una domenica dove le notizie si susseguono. Se fuori dal campo vince l’amicizia e il rispetto, sul campo dominano le “ragazze” della Molfetta Calcio capaci di imporsi per 3-1, rispondendo così alla vittoria del Trani, in coppa, con un “ci siamo” nel prossimo campionato d’Eccellenza. Una gara che ha espresso un calcio spumeggiante fra due squadre capaci di dar vita ad un calcio piacevole. Il Molfetta parte alla grande impensierendo la retroguardia brindisina e, qualche minuto dopo la mezz’ora, Giulia Capriati, all’esordio in maglia biancorossa, trova il gol. Un gol cercato e arrivato, con tanto di dedica alla squadra e alla società. Le emozioni non mancano a Brindisi: qualche minuto più tardi è Flavia Petruzzella a mettere in cassaforte il risultato, portando a quattro il suo score personale in questa competizione. Nella ripresa il Molfetta gioca e diverte, ma è  il  Nitor Brindisi a trovare il gol del 1-2 con Delle Santi brava a riaprire, seppure solo per poco, il match. Il Molfetta, non paga del risultato, spinge e chiude le avversarie nella propria metà campo, tanto che è Sara Paparella a mettere il sigillo sulla partita. Girandola di sostituzioni da una e dall’altra parte. Cambi che fruttano nuove occasioni da rete: è proprio la neo entrata Simona Giaconelli a sfiorare il quarto gol, ma la sfera colpisce la parte interna del palo. Dall’altra parte è il palo del biancorossi a negare la gioia del gol del Brindisi. Sei punti conquistati, 12 reti fatte e 7 reti subite che fanno ben sperare per il campionato di Eccellenza. Saranno ancora Molfetta ed il Phoenix Trani a giocarsela fino alla fine per il salto categoria, dove il Nitor Brindisi è pronta ad assumere il ruolo di outsider del campionato. A fine gara preziose sono state le parole di due protagoniste del match, Giulia Capriati e Anna Totaro. «Siamo scese in campo con la giusta concentrazione e tanta voglia di far bene – ha commentato Capriati, autrice di un gol proprio all’esordio – e ringrazio la società e la squadra per la grande accoglienza ricevuta». «Non sottovalutare questa partita – ha aggiunto Totaro – era uno degli obiettivi che ci eravamo poste, a cui si aggiunge la voglia di continuare a fare bene in vista dell’inizio del campionato». Non sono mancate a fine gara le parole del mister Vincenzo Petruzzella. «Siamo sicuramente soddisfatti per la vittoria – ha sottolineato – e per quello che stiamo costruendo. Siamo consapevoli del grande lavoro che ci aspetta, ma c’è anche da considerare quelli che sono i grandi margini di crescita di queste ragazze».  

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: