La partita

Empoli, in versione amaranto con maglia per celebrare il centenario del club, che ritrova Benedetta Glionna titolare dopo 62 giorni, ma deve fare a meno di Elisa Polli out per una frattura al piede. Fiorentina che reduce dal 2-2 contro lo Slavia Praga pensa al ritorno di Champion e ricorre ad un maxi turnover. Prima frazione di gioco vivace con Schroffenegger impegnata in più occasioni, tra cui una doppia parata su Giatras pericolosa sugli sviluppi di un calcio di punizione. Kim e Baldi impegnano in più occasioni la difesa delle padrone di casa, dando del filo da torcere alla difesa empolese. La partita si infiamma nel secondo tempo, con Kim che brucia tutti in contropiede e infila Capelletti al 48° , Cincotta inizia mettere in campo l’artiglieria pesante, con Quinn, Mascarello e Clelland, ma sale in cattedra Benedetta Glionna, che al 63° lascia sul posto Vigilucci e da posizione angolata fa una magia ed insacca il pareggio alle spalle di Schroffenegger. Cincotta prova ad inserire anche Sabatino, ma Greta Adami si fa espellere ingenuamente per doppia ammonizione al 69°. La Viola non demorde, per dieci minuti si fa arrembante e prova a portare a casa il derby dell’Arno nonostante l’inferiorità numerica, ma gli ultimi 10 minuti sono un assedio empolese, con Glionna grande protagonista in tiri ed assist e Schroffenegger in versione pigliatutto. Al 90° l’ultimo grande brivido: ripartenza viola, Giatras atterra ingenuamente Sabatino in area, estrema punizione dal dischetto per portare a casa i tre punti sui piedi della capocannoniere gigliata. Capelletti vola a sinistra, chiude tutto, e salva il risultato sull’1-1.

Zona Empoli

Torna Glionna ma fuori Polli, questo sull’assetto della squadra inizialmente si fa sentire, le azzurre in maglia amaranto faticano un po’ a trovare il giusto ritmo inizialmente. Secondo tempo brillante, una perla di Glionna e gran gioco di squadra. Purtroppo non basta contro una Schroffenegger in versione muro. Peccato per il gol subito da parte di Kim, ma la statunitense per forza e statura era incontenibile oggi. Capelletti merita un premio per aver salvato tutto. Forse ci si poteva aspettare qualcosina di più contro le seconde linee viola, ma hanno venduto carissima la pelle.

Zona Fiorentina

Cincotta prepara bene la partita, chi si aspettava una squadra materasso si sbaglia di grosso. Le seconde scelte hanno voglia di far bene e di mettersi in mostra, danno del filo da torcere alle empolesi nella prima frazione di gioco. Nel secondo tempo subentrano le titolari, ma la situazione si complica per l’ingenua doppia ammonizione di Adami. Schroffenegger è assolutamente da champions oggi, male Sabatino, fa poco e sbaglia il rigore decisivo che non permette l’aggancio al quarto posto.

Fonte foto: Empoli

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: