Un soleggiato, quasi invernale pomeriggio di dicembre, ospita, a Monteboro, il derby dell’Arno, tra Empoli e Fiorentina.

Le ragazze di Mister Cincotta, reduci da una valida prova in Champions League, contro lo Slavia

Praga, di mercoledì scorso, sono chiamate a confermare quanto di buono visto nell’occasione ed

iniziare a dare più continuità al proprio campionato.

A questo proposito, conviene iniziare dalla fine, quando, al 90’, sul punteggio di 1-1, Sabatino si fa ipnotizzare da Cappelletti, che le para il calcio di rigore concesso.

La fotografia di una stagione, in un gesto.

Un’occasione persa ,nonostante la buona partenza ed il buon ritmo.

In una squadra, rinnovata quasi nella sua totalità, dovuto all’incombente gara di ritorno di Champions League, il primo tempo si chiude sullo 0-0.

Frazione di gioco vivace,anche se non dalle grandi emozioni, con poche conclusioni, che vede la

Fiorentina arrembante,ma anche imprecisa nella ricerca delle geometrie e nei

passaggi, probabilmente proprio a causa dell’inedita formazione di giornata, che vede comunque

mettersi in particolare evidenza Kim e Monnecchi.

Proprio su quest’asse, al 48’, si concretizza il vantaggio viola, che dopo una ripartenza e

percussione, da parte di Monnecchi, vede Kim infilare il portiere avversario, con palla all’angolino

basso.

Al 63’, invece,arriva il pareggio dell’Empoli, con Glionna, che in dribbling su Vigilucci, finalizza al

meglio la pressione della squadra di casa,in atto già da qualche minuto.

Da questo punto sarà sempre un po’ più buio per la viola, che al settantesimo perde Adami per

espulsione ed al novantesimo, come detto, sbaglia il match point, dal dischetto, con Sabatino.

Una Fiorentina che, di pari passo con gli eventi in campo, perde sicurezza e lucidità troppo

facilmente, ritrovandosi, nonostante il film della partita racconti di un Empoli meritatamente alla

conquista del pareggio, a rimpiangere 2 punti persi.

Questa è la fotografia attuale, ma la stagione non è ancora finita ed i fotogrammi da scorrere

possono essere sempre migliori.

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: