Domenica 6 febbraio, presso l’impianto sportivo “Gino Buozzi” di Firenze, è andata in scena un importante scontro salvezza tra Fiorentina e Napoli.

Le viola, in questo campionato, non riescono a fare punti con le partenopee; la sconfitta di ieri per 0-2 e la caduta dell’Empoli per 3-2 a Milano contro l’Inter riaprono ufficialmente la lotta salvezza.

I numeri del match

Le viola controllano palla, il Napoli segna” così riassumerei la partita tra Fiorentina e Napoli.

Le padrone di casa hanno registrato un indice di possesso palla decisamente superiore rispetto a quello delle partenopee, infatti, come mostrano i dati riportati nel grafico a fianco, l’indice del possesso partenopee ammonta a poco più di un terzo di quello viola.

Le ragazze di Panico controllano il pallino del gioco, ma la squadra guidata da Domenichetti e Castorina si difende con ordine e non concede molti spazi.

Le viola spesso poco concrete, cercano di rendersi pericolose con i cross dalle fasce, ma devono fare i conti con le ottime uscite di Baldi.

I numeri viola

La squadra di Panico ieri è apparsa a corto di idee nella costruzione del gioco, merito sicuramente di un Napoli che si è difeso con ordine chiudendo bene gli spazi.

Dall’analisi dei dati relativi alla Fiorentina si evince un ruolo cruciale nella costruzione del gioco del reparto difensivo, in modo particolare degli esterni; infatti, Vigilucci e Cafferata sono le giocatrici che hanno registrato il maggior numero di tocchi, seguite dalle centrocampiste Mascarello e Boquete.

Il possesso palla, come già evidenziato in precedenza, è stato per la maggior parte della partita a tinte viola. Questo è confermato anche dai dati relativi ai passaggi, infatti, le ragazze di Panico hanno effettuato circa 530 passaggi con una precisione media che si aggira intorno all’80%. Le viola che hanno registrato un indice di precisione inferiore alla media di squadra sono Sabatino, Giacinti, Huchet e le subentrate Lundin e Catena.

I numeri azzurri

La compagine guidata da Domenichetti e Castorina si difende con ordine, grazie al cinismo mostrato nelle poche occasioni create porta a casa 3 punti pesantissimi e riaccende le speranze di salvezza.

L’analisi dei dati relativi al gioco delle partenopee evidenzia un globale coinvolgimento di tutte le giocatrici in campo; i passaggi totali effettuati dalle azzurre sono circa 200, nettamente inferiori rispetto a quelli delle padrone di casa.

Le giocatrici che hanno registrato un numero maggiore di tocchi sono Awona e Sole Jaimes rispettivamente con 47 e 43 tocchi.

Dei 200 passaggi effettuati dalle partenopee, mediamente, il 50% è andato a buon fine. Praticamente tutte le giocatrici scese in campo hanno registrato un indice di precisione dei passaggi maggiore o uguale alla media di squadra, le uniche al di sotto di tale soglia sono Toniolo e Berti.

Statistiche di tiro

Analizzando i dati relativi alle conclusioni effettuate dalle due squadre si nota come le padrone di casa abbiano tentato più volte il tiro (Fiorentina 13 Napoli 3), ma lo specchio della porta è stato centrato più volte dalle azzurre, che infatti riportano un indice di precisione al tiro decisamente superiore di quello delle ragazze viola, come evidenziano i dati riportati nel grafico “Precisione al tiro”.

La quattordicesima giornata di Serie A femminile TIMVISION riapre ufficialmente la lotta salvezza con il Napoli che si porta a -1 dall’Empoli e a -3 dalla Fiorentina; ancora apertissimo lo scontro per la qualificazione in Champions League tra Roma e Sassuolo che condividono il secondo posto con 34 punti a -6 dalla capolista Juventus.

Fonte dati: FIGC Divisione Calcio Femminile

Lucrezia De Risi

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: