Il primo posto del Vicenza è durato ventiquattrore, giusto il tempo per il Venezia di imporsi 3-0 sul Portogruaro. Le ragazze di coach Comin hanno impostato un derby di controllo e hanno mostrato un cinismo da grande squadra, andando al riposo già col doppio vantaggio. Le ospiti, punite per due imprecisioni, però non hanno demeritato, anzi sono state in gara fino al gol di Dezotti al 92′. Nello scorso campionato entrambi gli incontri tra queste due squadre erano finiti 3-0 per le lagunari, senza molta storia. Stavolta però la lettura del match non coincide in pieno con il risultato finale. Le granata hanno avuto due grandi occasioni nel primo tempo e la loro prestazione, fisicamente in crescendo nel finale, va vista al lordo delle assenze e si pone in continuità con il percorso delle ultime giornate.

Uno-due Venezia

Portogruaro che parte a cinque dietro e Venezia a palleggiare nel suo classico 4-3-3. Esterne locali subito pericolose e vantaggio locale al 13′: cross da sinistra che sorprende la retroguardia ospite, D’Avino appostata sulla destra insacca sul primo palo. Risposta Porto 2′ dopo: cross di Furlanis da punizione, Durigon da quattro passi non trova la porta. Al 27′ Zuanti salta Minutello e crossa basso, Mantoani gira in rete il raddoppio. Al 32′ punizione da metà campo di Gava C., finta di Gashi e palla a Furlanis che dai dieci metri incrocia sfiorando il palo. Proteste ospiti al 43′ per un intervento da dietro su Matiz in area, non ravvisato dall’arbitro.

Emozioni ma un solo gol

Ripresa scossa subito dal doppio tiro in mischia di Furlanis, che recupera la respinta ma è schermata sulla linea da Risina. Al 10′ punizione da 20 metri di Gashi che trova la porta ma non impensierisce Pinel. Al 16′ punizione dalla tre quarti per le arancioneroverdi, deviazione di Govetto in diagonale che chiama Comacchio all’intervento. Duello Govetto-Comacchio che si ripete al 28: servita profonda, la punta veneziana conclude appena dentro l’area, grande risposta dell’estrema ospite. D’Avino al 34′ mette di poco alto dal limite. Nel recupero, con il Porto sbilanciato alla ricerca del gol, cross di Zuanti lanciata in campo aperto e rasoterra vincente di Dezotti che mette in ghiaccio lo spumante.

Reti

13′ pt D’Avino, 27′ Mantoani, 47′ st Dezotti.

Amonizioni

Spinelli, Maggio, Sclavo.

Portogruaro

Comacchio; Minutello, Gava V., Volpatti (Roveretto 1’ st), Chiarot, Gava C., Molinaro, Durigon (Zamberlan 30’ st), Furlanis, Gashi (Chies 18’ st), Matiz (Spinelli 13’ st). Allenatore: Maggio.
A disposizione: Codognotto, Piemonte, Battaiotto.

Venezia

Pinel, Franchetto, Sclavo, Benzaquen, Quaglio (Grossi 5’ st), Stefanello (Dal Ben 13’ st), Risina, D’Avino (Nencioni 35’ st), Zuanti, Mantoani (Squizzato 41’ st), Govetto (Dezotti 31’ st). Allenatore: Comin.
A disposizione: Italiano, Martinis, Cacciamali, Mella.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: