Il 4 a 1 di Jesi è un risultato troppo severo per questo Porto, ma spiega bene la sterzata psicologica che ha vissuto la gara. Le granata sono state aritmeticamente salve per 5′, prima che, negli ultimi 7′, la partita sfuggisse loro di mano.

Dopo un primo tempo finito giustamente pari, le ospiti avevano messo all’angolo la Jesina, sfiorando più volte il gol. Gava C. ha preso la traversa, Cantori si è superata in diverse circostanze e le granata, in vantaggio con Durigon alla mezz’ora, non sono riuscite a chiudere la partita. Le marchigiane, come all’andata, hanno avuto un crescendo finale, confermando la loro serietà societaria, oltre che di squadra. Baldarelli ha azzeccato i cambi di Verdini e Fontana, entrambe in rete. Dopo l’uno-due locale, il Porto non ha avuto più le forze, mentali e fisiche, per reagire e la Jesina non ha avuto pietà.

Sembra esserci una maledizione nei finali di partita del Porto, tra Venezia, Trento, e ora Jesina: ogni volta che la salvezza sembra acquisita, succede qualcosa e la carrozza all’improvviso si trasforma in zucca. Per evitare i playout, domenica prossima contro la Triestina, servirà una vittoria, nel caso in cui Padova-Bologna finisca in parità o con una vittoria del Bologna. In caso di vittoria bolognese potrebbe invece bastare un pari. Quello che i numeri non raccontano è lo sconforto in casa Porto. Lo stato d’animo di queste ore però non deve confondere: comunque andrà la stagione, al “Mecchia” le granata andranno applaudite senza riserve.

Primo tempo equilibrato

Il Porto ripropone il completo nero che aveva indossato in occasione dell’altra trasferta marchigiana, contro la Vis. Nel primo quarto d’ora meglio la Jesina, più sciolta. Il Porto è contratto, ma non rischia e al 17′ ha una grande occasione: Gava C. da metà campo trova Battaiotto che in area mette alto da buona posizione. Al 23′ un rimpallo ai 20 metri fa pervenire il pallone a Matiz che impegna centralmente Cantori. Sul ribaltamento di fronte pericolose le locali: Valtolina mette in mezzo per Tamburini che in area piccola mette fuori di un soffio. Forte tentativo di Battistoni al 38′ dal limite: blocca Comacchio. Al 41′ assolo di Valtolina, che da sinistra rientra sul piede forte ma il tiro è solo potenza. Nel finale di frazione gol annullato a Battaiotto per fuorigioco.

Rimonta nel finale

Il Padova, nel frattempo, è bloccato sull’1-1 in casa mentre il Bologna ha già archiviato la pratica a Ferrara. La ripresa comincia così con le tre squadre compresse in due punti. Al 5′ spunto di Battaiotto che serve Matiz, ma l’azione sfuma per un sospetto fuorigioco. Al 9′ Molinaro da dentro l’area non trova per centimetri il secondo palo. Al 10′ angolo di Durigon, sfiora Battiotto di testa e Gava C. colpisce in pieno la traversa. Il Porto prende il centro della scena: al 17′ Molinaro stoppata dall’uscita di Cantori. Al 21′ Spinelli in area trova Cantori sulla propria strada. Unico neo della portiera locale al 33′, quando esce a vuoto e colpisce Battaiotto, rigore segnato da Durigon ribadendo l’inziale respinta di Cantori. Pari marchigiano dopo 5′ con il bel tiro dalla destra di Verdini che Comacchio riesce solo a toccare. Al 40′ Crocioni dal limite manca di poco la porta e 1′ dopo Tamburini raddoppia al termine di un’azione solitaria. La Jesina non si ferma più: al 43′ Tamburini raccoglie la respinta del palo e segna la propria doppietta a porta vuota. Tentativo di reazione del Porto al 44′, quando Battaiotto manda in porta Molinaro, che però alza la mira. Fontana al 45′ chiude i conti infilando a giro sotto la traversa.

Reti:

Durigon 33′ st, Verdini 38′, Tamburini 41′ e 43′, Fontana 45′

Portogruaro

Comacchio, Minutello, Durigon, Molinaro (45′ st Tollardo), Gava C., Matiz, Roveretto (36′ st Codarin), Spinelli (46′ st Vignandel), Battaiotto, Bigaran (21′ st Gashi), Scudeler. A disposizione: Gava V., Zamberlan, Labelli, Piemonte.

Jesina

Cantori, Modesti (37′ st Amaduzzi), Battistoni, Gallina (7′ st Verdini), Gambini, Picchio, Crocioni (43′ st Coscia), Tamburini, Rossetti (1′ st Zambonelli), Valtolina (15′ st Fontana), Fiucci. Allenatore: Baldarelli. A disposizione: Oleucci, Prosperi, Generali C., Generali F..

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: