Nella settimana giornata del campionato di Serie A femminile è andato in scena il Derby d’Italia.

Le due squadre si sono scontrate 5 volte in Serie A; i 3 punti sono sempre stati portati a casa dalle bianconere che vantano un punteggio complessivo contro l’Inter di 18-2.

Tra le squadre affrontate in Serie A dalle neroazzurre, la Juventus è quella contro cui hanno segnato meno (1 gol in trasferta a febbraio 2020; 1 sabato). Con questa vittoria le bianconere arrivano a quota 15 trasferte vincenti consecutive, dai dati consultati (inizio 2004/05) solo due squadre hanno fatto meglio: Brescia febbraio 2013 – novembre 2014 con 22 trasferte vincenti e la Torres febbraio 2012 – aprile 2012 con 30 trasferte vincenti.

I numeri del match

lI Derby d’Italia è stato un match a due facce; il primo tempo è stato giocato a ritmi piuttosto blandi, le due squadre hanno utilizzato i primi 45 minuti per studiarsi. Nel secondo tempo invece l’intensità di gioco si è notevolmente alzata.

È stata una partita giocata alla pari, come mostra l’analisi del possesso palla nessuna delle due squadre ha prevalso sull’altra registrando un possesso praticamente equo.

 Le ragazze di Guarino hanno effettuato una prestazione notevole contro le Campionesse d’Italia, dalle quali forse ci si aspettava qualcosa in più.

Anche dall’anali dei dati relativi ai duelli, in generale, nessuna delle due compagini ha prevalso nettamente sull’altra, infatti, la Juventus ha vinto il 52% dei duelli mentre l’Inter il 48%; i dati mostrano, però, come le ragazze di Montemurro abbiano importanti doti aeree, infatti, le bianconere si sono aggiudicate il 70% dei duelli aerei contro il 30% delle neroazzurre.

Analisi Inter

Mister Guarino sarà sicuramente soddisfatta della prestazione delle sue ragazze, ma scendiamo nel dettaglio e analizziamo i dati registrati dalle neroazzurre.

Il grafico a fianco riporta i dati relativi ai tocchi ed ai passaggi effettuati dalle ragazze chiamate in causa da Guarino nel match di sabato. I dati mostrano come Karchouni sia stata la giocatrice maggiormente coinvolta e, insieme a Simonetti, è quella che ha effettuato il maggior numero di passaggi. Le ragazze di Guarino hanno effettuato in media 41 tocchi, questo datò è influenzato al ribasso dalle prestazioni delle giocatrici che sono subentrate; infatti, tutte le titolari hanno registrato tocchi decisamente superiori alla media.

Quando si parla di passaggi è corretto disaggregare i passaggi effettuati da quelli riusciti, come mostra il grafico a fianco la giocatrice che è riuscita a disimpegnarsi più volte con successo è Tatiana Bonetti con 15 passaggi riusciti su 16 (indice di precisione 93.80%) seguita da Flaminia Simonetti che ha registrato 39 passaggi riusciti su 46 effettuati, riportando così un indice di precisione del passaggio pari a 84.80%; le uniche giocatrici neroazzurre con tale indice >80%.

Analisi Juventus

Ci si aspettava forse qualcosa in più dalla prestazione delle Campionesse d’Italia; questo sicuramente perché ci hanno fatto abituare a standard molto molto alti e quindi le aspettative nei loro confronti sono in continua crescita. Le ragazze di Montemurro sono comunque riuscite a portare a casa i tre punti grazie alle reti di Bonansea e Staskova. Procediamo quindi all’analisi dei dati relativi alle bianconere.

Come mostrato dal grafico a fianco Boattin è la bianconera che ha effettuato più tocchi (89) seguita dalle compagne di reparto Gama e Salvai rispettivamente con 79 e 76 tocchi. Sono proprio i centrali del muro difensivo bianconero le giocatrici juventine che hanno effettuato più passaggi (entrambe a quota 65).

Dal grafico si nota bene come il reparto difensivo sia quello maggiormente coinvolto nell’impostazione del gioco; infatti, registra una media di passaggi effettuati pari a 52, decisamente superiore a quella del centrocampo che è pari a 19,8 (dato influenzato a ribasso a causa dei dati delle giocatrici subentrate a partita in corso).

Anche in questo caso è importante disaggregare i passaggi riusciti e quelli effettuati. Il grafico a fianco ha proprio questo obiettivo; le giocatrici bianconere che hanno registrato un indice di precisione >80% sono Caruso e Bonfantini (100%) Gama e Cernoia (84.80%); Rosucci (81.30%) e Boattin (80.80%).

Statistiche di tiro

L’equilibrio della partita è confermato anche dalle statistiche di tiro riassunte nell’ultimo grafico. I tiri complessivi delle due squadre si equivalgono, così come le occasioni create; gli unici dati che differiscono sono quelli relativi ai tiri da fuori area e quelli dentro l’area; le bianconere hanno provato più volte la conclusione dalla distanza, mentre le neroazzurre sono arrivate più spesso al tiro all’interno dell’area di rigore.

In conclusione, quindi, è stata una partita piuttosto equilibrata, il risultato non è mai stato scontato; infatti, le ragazze di Montemurro hanno agguantato lo vittoria allo scadere.

E’ una Serie A dalle mille emozioni quest’anno ed ogni match ha una storia a sé. La Juventus è però l’unica squadra ancora a punteggio pieno.

Lucrezia De Risi

Rispondi