In occasione di Empoli – Roma, gara che ha aperto la Serie A Femminile 2021-22, abbiamo visto esordire il campionato per la prima volta in chiaro su La7, la quale trasmetterà una partita ogni giornata, le semifinali e finale di Coppa Italia e della Supercoppa Italiana. Un importante traguardo per il movimento, al quale arrivarà soltanto ulteriore visibilità.

A differenza di TIMVISION, si parte con un corposo pre partita dallo studio, per presentare la giornata e la gara trasmessa dall’emittente, impreziosendo così il contenuto e dando informazioni ulteriori a chi magari si approccia per la prima volta al calcio femminile, o comunque da poco tempo.

Al centro del set c’è Francesca Brienza, la quale fin da subito si dimostra preparata e gestisce al meglio conduzioni ed ospiti, dando l’impressione di rappresentare quel pubblico interessato a scoprire in maniera approfondita il mondo del calcio in rosa.

Al suo fianco il Campione del Mondo 1982 Antonio Cabrini, ex allenatore della Nazionale Femminile dal 2012 al 2017, con cui però non raggiunse mai grandi risultati, come non convince al 100% nel ruolo di opinionista, sembrando spesso insicuro e banale in risposta alle domande rivoltegli.

Presente al commento tecnico Martina Angelini, separata da Gaia Brunelli come Prugna con Di Guglielmo, mentre in telecronaca Laura Gobbetti, la quale si alternerà con Cristina Fantoni, ieri non presenta per l’esordio.
Proprio qui arrivano le criticità più marcate, con un racconto della partita accompagnato da lunghi silenzi, commenti sbrigativi delle azioni di gioco ed errori riguardanti i cognomi della calciatrici in campo, anche molto banali. Un insieme di cose che non hanno accompagnato il match, già non spettacolare di suo, nel migliore dei modi.

Insomma, non il migliore degli inizi, ma non tutto è da buttare via. La prima volta può servire per assestarsi e poter lavorare in settimana per migliorare il prodotto, rendendolo davvero all’altezza delle protagoniste in campo. Quindi non ci resta che fare un grosso in bocca al lupo a tutto il team per costruire un uno show all’altezza delle aspettative.

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi