A Oeiras, nell’ultimo match del 2021, l’Italia sfiora più volte il vantaggio e paga un po’ di imprecisione sotto porta. Il tecnico: “Siamo in crescita, stiamo andando nella giusta direzione”

“Le ragazze hanno fatto un’altra grande prestazione, meritavano senza dubbio la vittoria”. Selena Mazzantini commenta così lo 0-0 della Nazionale Under 23 Femminile con il Portogallo nell’ultima amichevole dell’anno disputata nel pomeriggio alla ‘Cidade do Futebol’ di Oeiras. Se giovedì con la Svezia le Azzurrine erano state trafitte solo nei minuti di recupero, stavolta Roberta Aprile è riuscita a mantenere la porta inviolata, ma l’Italia può comunque recriminare per non essere riuscita a concretizzare diverse occasioni da rete.

Per il match con le portoghesi il tecnico Selena Mazzantini ha puntato su dieci undicesimi della formazione scesa in campo con la Svezia. Unica novità Sofia Colombo schierata al posto di Melissa Bellucci, costretta al forfait da un virus influenzale che ha debilitato più di una calciatrice azzurra. L’Italia ha corso pochi rischi, sfiorando il vantaggio nel primo tempo con Tecla Pettenuzzo e Asia Bragonzi per poi andare vicina al gol anche nella ripresa, quando le occasioni migliori sono capitate sui piedi di Mirian Longo e Michela Giordano.

“Siamo in crescita – il commento di Mazzantini – e questa partita conferma che stiamo andando nella giusta direzione. Le ragazze sono state molto brave, abbiamo espresso un bel gioco e ci è mancata giusto un po’ di precisione sotto porta. Nel secondo tempo ho avuto modo di vedere qualche giovane come Giordano e Silvioni, anche le subentrate hanno giocato bene”.

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: