Tredici punti di differenza tra Trento e Portogruaro, che al “Mattarello” di Trento si incontreranno per l’undicesima giornata di campionato. Rinviata la partita del Vicenza e scontro diretto Brixen-Riccione: il calendario strizza l’occhio alle ragazze di mister Spagnolli, che con una vittoria potrebbero rafforzare la loro presenza tra le cinque sorelle al momento in lotta per il primo posto. Hanno sempre vinto finora, le trentine, contro avversarie dalla decima posizione in giù, ma in casa nelle ultime tre gare ne hanno vinta solo una. In un turno deformato dai rinvii di ben tre gara, anche il Porto facendo punti potrebbe allontanarsi da Spal, Civitanova e Oristano oltre che approfittare del delicatissimo Mittici-Isera. Trento non è la piazza migliore per curare il mal di gol granata di queste ultime partite, anche se, le aquile nelle ultime sette gare hanno sempre concesso uno o più reti. Calcio d’inizio alle 14.30, arbitrerà Alessandro Pizzi della sezione di Bergamo.

Portogruaro

Pacchetto centrali di difesa da reinventare per mister Maggio, a Trento senza Volpatti né Chiarot. Sull’esterno scaldano i motori, fresche di partecipazione allo stage dell’U20 a Montichiari dedicato all’area nord, Scudeler, V. Gava e Chies. A centrocampo recuperata, almeno per la panchina, Roveretto mentre Spinelli è ancora out. La squadra raggiungerà i pressi dello stadio attorno alle 11.00.

Trento

Poche le novità di settimana alla corte di mister Spagnolli: out Poli ed il secondo portiere Callegari, per il resto rosa trentina folta (21 convocate), completata dalle under 19 Parisi e Cultrera, alla prima convocazione in prima squadra.

Rispondi