Il Brixen Obi è l’unica squadra al momento dimostratasi in grado di battere il rinomato Venezia FC. Le ragazze di mister Castellaneta domenica puntano a tornare alla vittoria in casa e incontrano un Portogruaro reduce dalla beffa contro l’Atletico Oristano. Le granata arrivano in Alto Adige con qualche defezione offensiva. Ipotizzabile un approccio aggressivo al match da parte delle padrone di casa. Calcio d’inizio a Bressanone (“Jugendhort Klaus Seebacher”) alle 14.30.

Portogruaro

In vista di domenica torna a disposizione Volpatti, ma le assenze sono comunque pesanti per Maggio: oltre a Furlanis, che sconta l’ultimo turno di squalifica, a Chiarot e a Battaiotto, a Bressanone non ci sarà nemmeno Scudeler, fermatasi giovedì per una infiammazione. Tra una settimana circa si valuterà il recupero di Spinelli, mentre G. Sovran sarà aggregata alla U19, impegnata oggi a Vicenza. Mentre ancora indisponibili le lungodegenti Molinaro, Feletti e A. Sovran. Ufficializzati anche due spostamenti di campo: per la gara interna contro il Vicenza, il terreno da gioco non sarà il “Mecchia” ma il “Fiorin” di Concordia Sagittaria e, d’accordo con la Vis Civitanova, il 12 dicembre si invertirà il campo e si giocherà in terra marchigiana. La gara di ritorno si svolgerà invece a Portogruaro.

Brixen Obi

Hanno rischiato di perdere, le brissinesi, nell’ultima giornata. Contro la Triestina, a cui è stato annullato un gol nel finale, è arrivata la seconda “x” consecutiva, che ne ha leggermente frenato il percorso rispetto alle prime, travolgenti, partite. L’esigenza di ritrovare il punteggio pieno per le ragazze di Castellaneta, oltre a rinfocolare l’orgoglio del gruppo, deriva da un’esigenza di classifica: Vicenza e Riccione, impegnati rispettivamente contro Isera e Bologna, rischiano di scappare. Confermatissimo il tridente composto da Bielak, Reiner e Stockner, autrici di otto gol in tre.

Rispondi