Nell’anticipo della prima giornata di ritorno, Portogruaro e Spal arrivano entrambe con diverse assenze. A questo va aggiunto il peso dei tre punti: per le spalline significherebbero uscita dalla zona retrocessione diretta, per le granata varrebbero la zona salvezza.

La seconda esperienza in biancazzurro di Mauro Morotti si è aperta con tre sconfitte in tre gare contro Triestina, Isera e Bologna. Quella di domani diventa la prima di una serie di partite molto delicate per la Spal, che affronterà di seguito anche Venezia VFC e Atletico Oristano.
Al “G. B. Fabbri” di Ferrara, gara di grande importanza anche per le granata, a maggior ragione perché arriva in un momento di crescita sotto il profilo fisico e del gioco. Calcio d’inizio alle 11.30.

Spal

La Spal in attacco dovrà fare a meno di Olfa Martello, out per squalifica, oltre ad altre cinque giocatrici indisponibili per infortunio. Una serie di assenze che costringe mister Morotti a portare in panchina diverse giovani della juniores.

Portogruaro

Rispetto alla trasferta contro il Venezia FC, torna a disposizione Scudeler, Spollero torna dalla squalifica e Battaiotto, anche se non al massimo della condizione, figura di nuovo tra le convocate dopo l’infortunio del 9 gennaio. Già previste da giorni invece le assenze di Finotto e Bigaran, oltre a quelle di Chiarot, Giada e Asia Sovran. Partenza da Portogruaro prevista attorno alle 8 in direzione Ferrara.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: