Annunci

Attraverso un comunicato ufficiale, la Roma Calcio Femminile ha confermato mister Roberto Scafaro alla guida della prima squadra:

Dopo aver rilevato la conduzione della prima squadra in un momento no della scorsa stagione e averla portata alla salvezza insieme a Roberto Piras, la Roma calcio femminile è lieta di annunciare che mister Roberto Cafaro sarà l’allenatore per la prossima stagione di campionato serie B.

Mister, pronto a ricominciare dopo l’impresa dello scorso anno?

“Dopo aver staccato completamente la spina, ora mi sento pronto a ricominciare. Mi manca il campo e non vedo l’ora di iniziare.”

Cosa ti ha convinto a restare ancora sulla panchina giallorossa

“E’ stata una scelta di ‘pancia’. L’ambiente che ho trovato lo scorso anno mi ha fatto sentire subito a casa. Ero l’ultimo arrivato, ma dopo il primo allenamento ho avuto la sensazione di trovarmi in questo club da anni. Si è venuta a creare quell’alchimia che mi ha consentito poi di esprimermi al meglio.”

Come ti aspetti che sia la prossima stagione?

“Il livello della nostra serie B si è alzato notevolmente. Mi aspetto un campionato sulla falsa riga di quello passato; molto difficile, equilibrato e combattuto. Sulla carta diverse formazioni che erano già competitive lo scorso anno si sono ulteriormente rafforzate. Per noi sarà uno stimolo ulteriore per competere e provare a fare bene.”

L’anno scorso subentrasti in corsa trovando una situazione complicata e dicesti subito “questa squadra si salverà”!

“La situazione era veramente molto complicata.Tutti gli addetti ai lavori ci consideravano ormai retrocessi. Per me è stata una sfida. Il primo giorno percepii immediatamente il valore di quel meraviglioso gruppo, entrai nello spogliatoio alla fine dell’allenamento e dissi: ‘ragazze noi ci salveremo, ne sono assolutamente convinto’. Quella squadra è stata capace di fare cose straordinarie. Emozioni così forti ti rimangono dentro.”

Adesso la squadra è ancora in costruzione. È troppo presto per parlare di obiettivi o già li hai in mente?

“Guardando avanti, cercheremo di fare il massimo, partita dopo partita. Non mi piace fissare obiettivi a lungo termine. Caratterialmente sono molto ambizioso e mi piace competere sempre per il massimo risultato. Diciamo che non ho un buon rapporto con la sconfitta. Il campo, come al solito parlerà. La squadra è in costruzione, rispetto allo scorso anno cambieranno diverse interpreti e ci saranno altrettanti innesti. Sarà l’ennesima sfida per cercare di tirare fuori il meglio da me stesso e dal gruppo.”

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi