Pronti via e le padrone di casa vanno subito in vantaggio al quarto minuto con un grandissimo gol di Dubcova su assist di Pirone, che spiazza la difesa empolese. Stop, tiro al volo da 2 passi e vantaggio acquisito. Sin da subito le neroverdi si dimostrano padrone del campo, con un pressing assillante che costringe l’Empoli a chiudersi in difesa e rifugiarsi in calcio d’angolo. Proprio dagli sviluppi di un corner Capelletti salva tutto su Pirone innescata da una ribattuta di Filangeri, ex ed altra grande protagonista del match, oggi non sbaglia quasi nulla. L’unica pecca sarà la punizione dal limite concessa per fallo su Acuti che Bellucci però manda alta sopra la traversa. Il primo tempo si conclude con un erroraccio da rosso della coppia azzurra Binazzi-Giatras, con la prima che spara malamente la palla sul volto della compagna, regalando il pallone a Pirone che non sbaglia. Nella ripresa mr. Spugna prova a cambiare da subito inserendo Dompig per Acuti e Brscic per Binazzi, ma il copione non cambia. Entra Bugeja per le neroverdi e va più volte vicina al gol. Il duello a distanza con Glionna, atteso dai tifosi, lo vince la giovanissima numero 7. La numero 18 empolese (in prestito dalla Juventus) prova più volte assieme a Di Guglielmo a risollevare le sorti della squadra, abbassandosi fino alla linea dei difensori, ma nell’unica vera occasione da gol che può riaprire la gara spedisce la palla di poco fuori. Al fischio finale arriva anche il sigillo del 3-0 di Monterubbiano, subentrata a Pirone, su assist di Bugeja.

Zona Sassuolo

Squadra pressoché perfetta oggi, non concede mai nulla alle avversarie e fa vedere un gran gioco. Può permettersi il lusso di inserire la stellina Bugeja solo nella ripresa, ma con una Pirone così oggi non c’è storia.

Zona Empoli

L’unica cosa positiva che porta a casa la compagine azzurra oggi è il ricordo di non giocare più una partita così. Disastro in difesa in occasione dei primi due gol, soprattutto nel secondo, l’azione è tragicomica. Glionna e Di Guglielmo si caricano spesso le sorti della squadra sulle loro spalle, ma oggi a centrocampo non passa un pallone

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: