Annunci

Il derby dell’Arno termina in pareggio con l’Empoli di Ulderici che può rammaricarsi per qualche errore di troppo in fase di conclusione. Soprattutto ripensando alle due traverse colpite (da Cinotti e Dompig), ma anche per l’occasione in extremis di De Rita sventata da Schroffenegger. Per il resto la squadra ha sopperito alla perfezione con una grande prova di collettivo all‘assenza di Asia Bragonzi.

Bellucci, Prugna e Cinotti formano una delle linee mediane più tecniche della nostra Serie A. Tecnica allo stato puro al servizio della squadra, e questo permette a Ulderici di poter proporsi con continuità in avanti. Bellucci imposta dal basso dettando i tempi come un metronomo, Prugna verticalizza e accompagna nella trequarti avversaria mentre Cinotti entra a fari spenti in area cercando la conclusione. Sono tutte e 3 fondamentali per il gioco empolese, perché con caratteristiche fisiche e tattiche diverse si completano.

Dompig si è resa protagonista di una grande prestazione in fase offensiva, l’assist a Cinoti per l’1-0 e una traversa colpita, ma anche in fase difensiva. Nota stonata Nocchi, ma anche Nichele quando è entrata al 72′ non è mai riuscita a farsi notare.

Adesso le toscane prepareranno al meglio l’ultimo appuntamento del 2021: La sfida di Coppa Italia contro il Napoli, in programma domenica 19 dicembre alle ore 14:30.

Rispondi Annulla risposta

Exit mobile version