Il Pomigliano chiude il 2021 con una bellissima vittoria nel derby contro il Napoli. Rinaldi sblocca il punteggio ma poi resta in inferiorità numerica per la follia di Moraca che perde la testa dopo 34′. Il Napoli si riorganizza trovando il pareggio con Goldoni, a questo punto sale in cattedra Dalila Ippolito che da numero 10 di nazionalità argentina emula il proprio connazionale 7 volte Pallone d’Oro in forza al PSG.

Panico non si è perso mai d’animo, sotto di una giocatrice all’inizio della ripresa fa entrare Dalila Ippolito per dare il segnale alla squadra di non indietreggiare. Tutta la squadra ha regalato una prestazione maiuscola di assoluto livello.

L’unica nota negativa è rappresentata da Giusy Moraca. Che, evidentemente aveva fretta di andare in vacanza e dopo appena 34′ si è fatta espellere in un modo assolutamente evitabile.

Cetinja sempre ben posizionata e reattiva, Luik ha annullato Soledad mentre Cox è sempre stata perfetta nelle letture difensive e nelle marcature preventive. A centrocampo Tudisco sembrava essere ovunque, molta quantità ma anche qualità come in occasione del filtrante per Rinaldi in occasione del momentaneo 1-0.

Dulcis in fundo Dalila Ippolito. L’argentina in prestito dalla Juventus ha mostrato tutte le sue qualità. Non solo in occasione del gol del 2-1 ma anche nella gestione del pallone e nel palleggio. Poi all’83’ si è presa gioco della difesa napoletana superando prima in dribbling Corrado, ma poi ha stupito tutti con una ruleta in bello stile sull’incolpevole Capitanelli per poi insaccare.

Si chiude il 2021 del Pomigliano con 13 punti e un +6 sul terzultimo posto occupato proprio dal Napoli. Nel nuovo anno le Pantere se la vedranno con la Juventus (non ci sarà Moraca per squalifica), ma per il momento si godono una prima parte di stagione veramente entusiasmante.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: