Dopo una partenza in sordina fatta di errori in fase di impostazione e imprecisioni nel palleggio, la Fiorentina prende coraggio e schiaccia un timido Hellas con un punteggio netto di 6-0. La formazione di Panico ritrova la vittoria dopo sei turni a secco in termini di risultati utili e porta a casa una buona prestazione dal ventesimo in poi. L’Hellas torna a casa ancora una volta con una sconfitta che pesa nonostante l’inizio convincente, fatto di grinta e aggressività su ogni pallone perso dalle avversarie con qualche azione interessante condotta da Pasini che si ritrova in più occasioni davanti a Schroffenegger.
La seconda frazione di gioco rivela l’abisso tecnico tra le due squadre aprendo ad una striscia di reti inevitabili della Viola ai danni delle scaligere.

Formazione Fiorentina: (3-5-2) Schroffenegger 7, Kravets 6.5, Breitner 6.5, Tortelli 6.5, Cafferata 7(’67 Aronsson 6 ), Boquete 6.5 (’64 Mascarello 6.5) Huchet 6.5, Neto 7 (’64 Catena 6), Monnecchi 7- (’76 Zazzera 6.5) Giacinti 6 (Lundin 7) Sabatino 7-
A disposizione: Russo, Tasselli, Vigilucci, Vitale

Formazione Hellas Verona: (4-3-3) Haaland 5, Jelencic 6, Ambrosi 5, Horvat 5, Myagkova 5- (’75 Imprezzabile 5), Sardu 5.5, Ledri 5 (’78 Lotti 5), Anghileri 6+, Pasini 6.5, Rognoni 6- Arrigoni 5- (’56 De Cao 5)

A disposizione: De Sanctis, gritti, Mancuso, Marchiori, Oliva, Quazzico.

Marcature:
’28: Sabatino
’51: Boquete
’52: Lundin
’69: Mascarello
’72: Catena
’79: Lundin

Di Cartellino Rosa

Cartellino Rosa è un blog sportivo amatoriale, sostenuto dalla passione per il calcio femminile di alcuni ragazzi, con l'obiettivo di darà visibilità a questo mondo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: