Allo Stadio Comunale di Vigasio, in un primo pomeriggio parzialmente nuvoloso, si tiene il più classico dei testacoda tra le padrone di casa dell’Hellas Verona e la capolista Juventus. Al 7′ Grosso prende palla sulla destra, entra in area e la serve in mezzo per Gama che spara abbondantemente alto col piatto destro da ottima posizione. Al 36′ Boattin riceve la sfera sui 35 metri e scarica un sinistro potente e preciso diretto all’incrocio dei pali, ma Håland si supera deviando il pallone in angolo con la mano destra aperta. Al 40′ Cernoia serve dalla fascia sinistra col contagiri Stašková al limite dell’area piccola, ma l’attaccante ceca impatta male col pallone, spedendolo alto di testa, poiché sorpresa dall’uscita a vuoto di Håland. Al 48′ Stašková viene servita in profondità, tenta di concludere a rete ma non trova lo spazio, allora gestisce la sfera e la passa dietro a Nildén, la quale colpisce con un sinistro preciso che va a stamparsi esattamente sul palo, poi Catelli spedisce il pallone in angolo senza troppi complimenti. Al 49′ Cernoia viene servita sugli sviluppi del tiro dalla bandierina e conclude con un destro a giro che Håland disinnesca benissimo sopra la traversa con la mano di richiamo. La Juventus passa in vantaggio al 53′: Stašková viene servita sulla sinistra, si trascina diverse avversarie che non riescono a contenerla e mette un pallone basso e teso col sinistro al limite dell’area piccola dove Lotti, nel tentativo d’anticipare Nildén, devia il pallone col destro nella propria porta. Al 65′ Zamanian viene ammonita per aver commesso ostruzione su Ledri al limite dell’area e quindi, in virtù dell’ammonizione già ricevuta nel primo tempo, deve lasciare il campo. Al 66′ Cedeño batte il susseguente calcio di punizione con un destro insidioso sul secondo palo, ma Aprile respinge il pallone con sicurezza in tuffo. Al 89′ Jelenčić interviene male di testa su un lancio lungo per Bonansea che si lancia a tutta velocità verso la porta avversaria, salta Håland e tenta di concludere a rete, ma Horvat devia in modo decisivo il pallone in calcio d’angolo.

Hellas Verona – Juventus 0-1

Marcatrici: 53′ Lotti (aut.)

Hellas Verona (4-3-3): Håland; Imprezzabile; Horvat; Ambrosi; Jelenčić; Lotti (90′ Quazzico); Ledri; Catelli; Pasini (61′ De Cao); Rognoni (78′ Mancuso); Cedeño

A disposizione: Gritti; De Sanctis; Oliva; Cabrera; Marchiori; Anghileri

Allenatrice: Brutti

Juventus (4-3-3): Aprile; Lundorf (85′ Panzeri); Gama; Sembrant (85′ Lenzini); Boattin; Zamanian; Rosucci; Grosso (73′ Bonansea); Cernoia; Stašková (90’+3 Bonfantini); Nildén (73′ Hurtig)

A disposizione: Forcinella; Hyyrynen; Girelli

Allenatore: Montemurro

Ammonizioni: 32′ Jelenčić

Espulsioni: 65′ Zamanian per doppia ammonizione

Recupero: / p.t.; 4′ s.t.

Arbitro: Luongo (sezione di Napoli)

Di Davide Torretta

Redattore presso Cartellino Rosa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: