Pari e spettacolo tra Verona e Lazio, che non hanno mancato di suonarsele di santa ragione nonostante la già matematica retrocessione in B. Un match segnato da continue emozioni e da qualche bel goal, ma anche da tanti errori, come il risultato finale può far preventivamente pensare.

HELLASE VERONA voto 6 Dopo un primo tempo catastrofico, riesce a ribaltarla clamorosamente nella ripresa, sfiorando persino un successo negatole solo in pieno recupero.  

Coach V. BRUTTI voto 6 Azzecca nell’intervallo i cambi che riscrivono totalmente il volto della partita.

Haaland 4,5 Molto insicura. Grandi responsabilità sulla seconda e terza rete laziale.

Miagkova 6,5 In grandissima difficoltà su Visentin nel primo tempo, ha il merito di segnare la rete che rilancia definitivamente la rimonta del Verona a inizio ripresa.  

Quazzico 4,5 Nervosa e a tratti molto imprecisa, commette assieme a Haaland l’ingenuità che porta alla rete dello 0-3 (46’ Horvat 6,5 Rivitalizza la difesa del Verona e imposta il gioco dalle retrovie).

Ambrosi 5,5 Qualche buon salvataggio, ma anche qualche momento no.

Jelencic 6 Nel primo tempo è la più combattiva delle sue.

Sardu 5,5 Non pienamente sufficiente la sua prova.

Lotti 5 Prestazione anonima, sostituita dopo 45’(46’ Pasini 6,5 Il suo ingresso in campo cambia totalmente l’esito della gara).

Ledri 7 Assist per il momentaneo pareggio e un grandissimo goal personale. La migliore sul fronte Verona.  

Anghileri 6,5 Evanescente nella prima metà del match, propizia l’autorete di Foerdos prima di un ottimo secondo tempo (94’ Mancuso sv).

Arrigoni 6,5 Si dà da fare, nonostante le difficoltà iniziali. Confeziona l’assist a Ledri (90’ Imprezzabile sv).

Rognoni 6,5 Prestazione sottotono nel primo tempo, si salva con il goal nella ripresa (86’ Marchiori sv).

LAZIO voto 6 Riesce a raddrizzarla nel finale, dopo aver subito una clamorosa rimonta dallo 0-3 al 4-3.

Coach M. CATINI voto 5,5 Tra i due allenatori è sicuramente quello che avrà maggiori rimpianti, dopo aver visto la propria squadra gettare all’aria un vantaggio di 3 reti.

Ohrstrom 6 Nessuna responsabilità sui 4 goal subiti.

Pittaccio 6,5 Buona partita, un errore che costa caro ma anche l’assist del pareggio finale.

Falloni 5,5 Ha qualche responsabilità sulla rete di Miagkova.

Foerdos 7,5 Succede di tutto per lei: due goal, un assist, un’autorete. Comunque migliore in campo.

Vigliucci 6 Non perfetta nelle retrovie, ma comunque sufficiente (91’ Groff sv).

Castiello 6 Ottimo primo tempo, meno bene nella ripresa.

Ferrandi 7 Come sempre preziosissima per il centrocampo laziale, goal a parte (77’ Savini sv).

Heroum 5,5 Impiegata in un ruolo che non è stato propriamente il suo in stagione, non riesce ad emergere (90’ Le Franc sv).

Di Giammarino 6,5 Pericolosa in zona goal. Fa bene da tramite tra il centrocampo e l’attacco (63’ Cuschieri 5,5 Poco di fatto, salvo una timida conclusione in porta).  

Visentin 7 Scatenata nel primo tempo, timbra subito il cartellino segnando la prima rete del match. Cala leggermente con il passare dei minuti.  

Fridlund 6 Tanto movimento ed una grande occasione mancata, seppur non facile (46’ Labate 5,5 Non riesce ad impensierire la retroguardia del Verona).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: