Solo l’orgoglio in palio tra Hellas Verona e Lazio Women, entrambe già condannate alla serie B, nella sfida andata in scena allo Stadio Comunale “Alzeri” di Vigasio valida per il 21° e penultimo turno del massimo campionato nazionale femminile.

La partita

Dopo un avvio relativamente positivo delle gialloblù, segnato dalla rete annullata a Rognoni per fuorigioco al 5’, è subito la Lazio ad indirizzare la gara a proprio favore: al 7’ è infatti Visentin, servita di testa da Foerdos sugli sviluppi di un corner, ad azzeccare sottoporta il tap-in vincente, mentre solo 4 minuti più tardi è Ferrandi, con la complicità di Haaland, ad insaccare la rete dello 0-2 con una punizione dalla lunga distanza. Le biancocelesti la chiudono virtualmente al 36’, sfruttando una punizione a due al centro dell’area capitalizzata da Foerdos e causata dal pasticcio difensivo della coppia Quazzico-Haaland, ma proprio nel finale di primo tempo è la stessa centrale difensiva ungherese ad infilare alle spalle del proprio portiere in seguito ad uno sfortunato rimpallo sulla conclusione ravvicinata di Anghileri, respinta da Ohrstrom.    

In avvio di ripresa è Miagkova a riaprire definitivamente le speranze di rimonta del Verona, vincendo un rimpallo con Falloni e confezionando tutta da sola la rete del  2-3; speranze concretizzate da Rognoni, che al 59’ imbuca dopo un ottima discesa dalla sinistra di Ledri, innescata da un errore di Pittaccio. Partita completamente riaperta, ma non è finita qui: al 70’ Ledri, servita da Arrigoni, sfodera uno splendido sinistro a giro che non lascia scampo a Ohrstrom e vale il 4-3 scaligero. Lazio tramortita, ma le ragazze di Catini trovano la forza per metterci una pezza nel finale: al 93’ Pittaccio si incunea in area e mette in mezzo per Foerdos, che sfrutta a dovere l’occasione firmando la propria doppietta personale che vale il clamoroso 4 pari. Si chiude così, dopo 5’ di recupero, con un punto per parte e tante emozioni.

HELLAS VERONA – LAZIO WOMEN   4-4

MARCATRICI: 7’ Visentin (L), 11’ Ferrandi (L), 36’ e 93’ Foerdos (L), 43’ aut. Foerdos (HV), 47’ Miagkova (HV), 59’ Rognoni (HV), 70’ Ledri (HV).

HELLAS VERONA (4-3-1-2): Haaland; Miagkova; Quazzico (46’ Horvat), Ambrosi, Jelencic; Sardu, Lotti (46’ Pasini), Ledri; Anghileri (94’ Mancuso); Arrigoni (90’ Imprezzabile), Rognoni (86’ Marchiori).

A disp.: Keizer, De Sanctis, Meneghini, Oliva.  

All.: Veronica Brutti.

LAZIO (4-3-1-2): Ohrstrom; Pittaccio, Falloni, Foerdos, Vigliucci (91’ Groff); Castiello, Ferrandi (77’ Savini), Heroum (90’ Le Franc); Di Giammarino (63’ Cuschieri); Visentin, Fridlund (46’ Labate).

A disp.: Natalucci, Santoro, Berarducci, Chukwudi.

All.: Massimiliano Catini.

ARBITRO: Daniele Virgilio (Trapani).

COLLABORATORI: Marco Porcheddu (Oristano), Mario Pinna (Oristano).

QUARTO UFFICIALE: Raimondo Borriello (Arezzo).

NOTE: ammonite Quazzico (HV), Arrigoni (HV), Castiello (L); recupero 0 pt e 5’ st.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: