Al Campo Ale&Ricky di Vinovo, sotto un cielo terso, il Milan parte fortissimo e trova il gol al 2′: Bergamaschi riceve palla sulla sinistra e mette il pallone in mezzo all’area dove Salvai recupera bene la sfera, ma la passa ingenuamente ad Adami che, ben appostata al limite dell’area, controlla col sinistro e colpisce rapidamente col piatto destro sul secondo palo non lasciando alcun scampo a Peyraud-Magnin. Al 7′ la Juventus pareggia i conti: Girelli batte un calcio di punizione dai 25 metri, il suo tiro viene deviato dalla barriera che prende in controtempo Giuliani, la quale devia il pallone corto con un tuffo a due mani su cui Stašková arriva prima di tutte ed infila il portiere avversario con un comodo tap-in di destro. Al 36′ le bianconere passano in vantaggio: Giuliani riceve palla nella propria area di rigore e col destro prova a servire la compagna Árnadóttir, ma Bonansea la disturba efficacemente facendole perdere un tempo di gioco ed insacca poi inesorabilmente a porta sguarnita. Al 40′ Thomas riceve palla sulla destra e si lancia verso l’area di rigore dove Bonansea non riesce a contenerla e la ferma poi strattonandola: l’arbitro ritiene falloso l’intervento della bianconera ed assegna quindi il calcio di rigore che viene battuto da Giacinti, ma Peyraud-Magnin le nega il gol respingendo benissimo con le gambe il suo tiro centrale. Al 50′ Giacinti riceve palla al limite dell’area di rigore e scarica un destro potente e preciso sul primo palo, ma Peyraud-Magnin lo devia splendidamente in calcio d’angolo con la mano di richiamo. Il Milan pareggia i conti al 69′: Jane effettua un ottimo lancio in profondità per Longo che sfugge alla marcatura di Hyyrynen, disorienta Lenzini e scarica un destro ad incrociare dal limite dell’area su cui Peyraud-Magnin non può nulla. Al 73′ Caruso tenta una conclusione dal limite sinistro dell’area ed Árnadóttir intercetta il pallone con le mani: l’arbitro assegna il calcio di rigore e Boattin lo realizza spiazzando Giuliani col sinistro al 74′. Bergamaschi sventa al 79′ il gol sulla linea di porta, fermando il tiro di Stašková destinato in rete, ma al 81′ la Juventus trova comunque il poker: Bonansea riparte rapidissima sulla sinistra e mette il pallone al limite dell’area piccola dove Giuliani tenta la presa plastica, ma il pallone le sfugge dalle mani e Stašková ne approfitta senza troppi complimenti scaraventandolo in rete. Al 88′ Bergamaschi prende palla sulla destra e la mette bene in mezzo all’area dove Longo impatta egregiamente di testa e costringe Peyraud-Magnin ad un intervento difficile in allungo basso sul primo palo con il quale spedisce la sfera in calcio d’angolo. Al 94′ le bianconere mettono la cinquina: Nildén serve benissimo palla sulla sinistra ad Hurtig che sfida Árnadóttir, si crea con difficoltà lo spazio per la conclusione ed in caduta trafigge Giuliani con la punta destra sul primo palo.

Juventus – Milan 5-2 

Marcatrici: 2′ Adami; 7′ e 81′ Stašková; 36′ Bonansea; 69′ Longo; 74′ (rig.) Boattin; 90’+4 Hurtig

Juventus (4-4-2): Peyraud-Magnin; Hyyrynen; Lenzini; Salvai (90’+1 Lundorf); Boattin; Bonfantini (67′ Hurtig); Pedersen (83′ Zamanian); Caruso; Bonansea (83′ Nildén); Girelli (67′ Rosucci); Stašková

A disposizione: Aprile; Gama; Giai; Pfattner

Allenatore: Montemurro

Milan (3-4-2-1): Giuliani; Árnadóttir; Agard; Fusetti (80′ Tucceri Cimini); Thrige Andersen; Adami; Jane; Bergamaschi; Thomas (80′ Jonušaitė, 86′ Selimhodzic); Stapelfedt (63′ Longo); Giacinti

A disposizione: Korenčiová; Rizza; Crotti; Mauri; Cortesi

Allenatore: Ganz

Ammonizioni: 22′ Bergamaschi; 73′ Árnadóttir

Espulsioni: /

Recupero: / p.t.; 5′ s.t.

Arbitro: Longo (sezione di Paola)

Di Davide Torretta

Redattore presso Cartellino Rosa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: