Al Campo Ale&Ricky di Vinovo, in un primo pomeriggio parzialmente nuvoloso, Rosucci serve in profondità Bonansea al 23′ che con la punta destra prova ad infilare Lemey di finezza, ma l’estremo difensore neroverde non si fa sorprendere e sventa il gol con un’uscita dal tempismo perfetto. Al 30′ le bianconere passano in vantaggio: Girelli serve col sinistro sulla corsa Bonansea che sfugge a Pondini e piazza il pallone sul secondo palo con un preciso piatto destro. Al 36′ la Juventus raddoppia: Cernoia riceve palla sulla destra, crossa in mezzo all’area col sinistro dove Girelli prende bene il tempo a Dongus e colpisce in pieno il primo palo di testa, ma sulla respinta trafigge implacabilmente Lemey col piatto sinistro. Al 38′ Caruso riceve palla in area, si coordina e coglie l’incrocio dei pali con una splendida rovesciata di sinistro. Al 48′ il Sassuolo accorcia le distanze: Bugeja serve palla sulla destra a Cambiaghi che, senza pressione avversaria, prima punta Sembrant e poi fulmina Peyraud-Magnin sul primo palo con il piatto sinistro grazie ad una leggera deviazione di Pedersen che fa impennare il pallone quasi sotto la traversa. Al 64′ le bianconere triplicano: Bonansea riceve palla sulla destra da Caruso e serve poi in area l’accorrente Boattin che fulmina Lemey con un potente sinistro basso centrale. Al 81′ Zamanian calcia bene col destro circa dai 25 metri, ma Lemey devia il pallone sulla traversa. Nel finale di partita il risultato non cambia e la Juventus consegue così il suo quinto Scudetto consecutivo, impresa mai riuscita a nessuna squadra nella storia della Serie A femminile.    

Juventus – Sassuolo 3-1 

Marcatrici: 30′ Bonansea, 36′ Girelli, 48′ Cambiaghi, 64′ Boattin

Juventus (4-3-3): Peyraud-Magnin; Lenzini (dal 67′ Hyyrynen), Gama, Sembrant, Boattin (dal 74′ Nildén); Rosucci, Pedersen (dal 74′ Grosso), Caruso (dal 68′ Zamanian); Bonansea, Girelli, Cernoia (dal 78′ Stašková)

A disposizione: Aprile, Forcinella; Lundorf; Bonfantini 

Allenatore: Montemurro

Sassuolo (4-3-1-2): Lemey; Pellinghelli (dal 46′ Bugeja), Dongus, Filangeri, Brignoli (dal 70′ Da Canal); Pondini, Parisi (dal 84′ Iriguchi), Mihashi; Dubcová; Cambiaghi (dal 83′ Ferrato), Clelland (dal 70′ Mak)

A disposizione: Lugli, Lauria; Pede

Allenatore: Piovani

Ammonizioni: / 

Espulsioni: / 

Recupero: / p.t.; 2′ s.t.

Arbitro: Bitonti (sezione di Bologna)

Di Davide Torretta

Redattore presso Cartellino Rosa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: