Allo Stadio Mirko Fersini di Formello la Juventus vince per 1-5 grazie alle doppiette di Pedersen e Caruso a cui si aggiunge la marcatura di Stašková. Per la Lazio è andata a segno Visentin. Le biancocelesti, in seguito a questa sconfitta, rimediano la retrocessione matematica in Serie B, mentre le bianconere dovranno ottenere un punto nelle ultime due sfide di campionato, contro Sassuolo e Milan, per conseguire il quinto Scudetto consecutivo.

Lazio 5

Primo tempo giocato con equilibrio ed a viso aperto, ma nel secondo si fa sovrastare totalmente dalle avversarie.

L’allenatore 

Catini 5,5

Schiera una formazione che tiene botta alle bianconere per un tempo, ma nel secondo non riesce ad evitare il crollo.

Le calciatrici

Öhrström 6,5

Subisce cinque gol, ma ne evita almeno altri quattro. Fa tutto ciò che può per contenere il passivo della sua squadra.

Pittaccio 5

Non riesce ad essere efficiente sia in fase difensiva che offensiva.

Falloni 5,5

Subisce enormemente per tutta la partita la fisicità di Stašková.

Fördős 5,5

Nel primo tempo tiene bene la posizione, nel secondo si lascia troppo andare.

Vigliucci 4,5

Lascia letteralmente delle voragini da sfruttare per le avversarie.

Di Giammarino 6

Sempre lucida in mezzo al campo, il bel gol biancoceleste scaturisce da una sua invenzione. 

Ferrandi 5

La traversa colta al 1′ sembra averla bloccata per tutto l’incontro.

Castiello 5,5

Gioca con molta grinta, però il suo rendimento è troppo incostante.

Heroum 4,5

Non riesce ad emergere in nessuna zona del campo. Prestazione incolore.

Fridlund 4

La sua presenza in campo non si nota, fino al momento della sostituzione…

Visentin 6

Sfrutta bene ogni spazio disponibile con l’istinto dell’attaccante di razza.

Le Franc 5

Entra al 62′, ma non riesce ad invertire l’inerzia della partita come sperato.

Pezzotti 5

Nel tempo a disposizione non riesce a mettersi significativamente in mostra.

Labate, Cuschieri e Groff SV

Juventus 6,5

Primo tempo di buona qualità, ma con poca freddezza sotto rete, poi nel secondo la mira viene aggiustata alla perfezione. 

L’allenatore

Montemurro 7

Ottima vittoria, facendo esprimere alla sua squadra il calcio che lui richiede. Lo Scudetto è ormai davvero ad un passo.

Le calciatrici

Aprile 6

Sostanzialmente inoperosa, totalmente incolpevole sul gol subito.

Lundorf 6

Prestazione dignitosa in ambo le fasi. Non emerge, ma nemmeno sfigura.

Gama 6,5

Attenta in difesa ed intraprendente quando la partita lo richiede.

Sembrant 5,5

Estremamente imprecisa sia in marcatura che in fase d’impostazione.

Boattin 7

Il suo incredibile dinamismo consente alla squadra di cambiare ritmo alla distanza.

Pedersen 7,5

Oltre al solito contributo prezioso in mezzo al campo ci aggiunge due bei gol.

Grosso 6,5

Buona prova, ma non riesce a velocizzare la manovra come dovrebbe.

Hurtig 5,5

Ennesima prova poco convincente, svogliata ed inconcludente in attacco.

Caruso 7,5

Nel primo tempo è un po’ in sordina, ma nel secondo esplode letteralmente.

Cernoia 8

Mette lo zampino in quattro dei cinque gol della sua squadra. Le manca solo la rete, ma la sua prestazione è eccezionale.

Stašková 7

Lavora benissimo spalle alla porta e realizza un gol assolutamente meritato.

Bonfantini 6,5

Nei trenta minuti giocati alterna buone giocate ad altri momenti di scarsa lucidità.

Lenzini 6

Entra al posto di Sembrant e si concentra nel difendere con estrema precisione.

Nildén 6

Sostituisce Hurtig e si fa vedere qualche volta con buon piglio in fase offensiva.

Rosucci e Panzeri SV

Di Davide Torretta

Redattore presso Cartellino Rosa

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: