Le ragazze di Cincotta escono con 4 reti sul groppone dal Vismara. La Sampdoria si è sgretolata sotto i colpi incessanti delle rossonere. Un tardivo e timido tentativo di rientrare in partita nella seconda frazione però non è bastato per rimettere in piedi le sorti dell’incontro. Nella prima frazione le blucerchiate non hanno quasi mai superato la propria metà campo. Nei secondi 45′ Cincotta inserisce Martinovic ed Helmvall, oltre ad Alice Berti nel finale, per provare a rendere meno amara la sconfitta ma senza successo.

Poche note positive per la Samp. Sicuramente Tampieri che in due circostanze su Piemonte e Longo ci ha messo una pezza, mentre l’estremo difensore doriano nulla ha potuto sulle 4 reti rossonere. Ma anche Stefania Tarenzi ha onorato la maglia fino all’ultimo secondo di gioco, regalando una prova di grandissimo sacrificio al servizio della squadra. Una sola occasione nel secondo tempo con un tiro dall’interno dell’area ma Laura Giuliani in quella circostanza ha chiuso la porta in faccia alla punta lodigiana.

Ora passiamo alle dolenti note:

1- La fase difensiva: Le ragazze di Cincotta sono state prese sistematicamente alle spalle delle sgroppate di Guagni e Bergamaschi. Soprattutto l’ex Atletico Madrid sulla corsia destra ha messo in evidenza tutte le carenze delle giocatrici genovesi.

2- L’atteggiamento troppo passivo e compassato: La squadra non è mai riuscita ad alzare il ritmo subendo a più riprese il palleggio rossonero. Nonostante un possesso palla del 46,6% nella prima frazione le blucerchiate hanno prodotto la miseria di una sola conclusione verso lo specchio difeso da Giuliani. Nella ripresa invece, col Milan avanti di 3 reti, hanno cercato maggiormente di attaccare.

Ora il campionato si ferma per far spazio alla Coppa Italia col programma dei Quarti di Finale dove la Sampdoria incontrerà nuovamente il Milan di Maurizio Ganz il 30 gennaio alle 12:30 a Bogliasco. Dopo la seconda sfida ravvicinata contro le meneghine testa di nuovo alla Serie A in vista del match interno contro il Sassuolo tritatutto dopo il 6-1 sulla Fiorentina al Bozzi e il 4-0 a Reggio Emilia contro il Verona.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: