Grande prova di personalità per il Milan di Maurizio Ganz. Le rossonere senza Boquete, Jane, Thrige rimaste a Milano e con Valentina Giacinti non al 100% dopo gli impegni con la Nazionale Italiana riescono a battere la Fiorentina sul difficile campo del Bozzi. Ganz schiera un 3-4-3 con un attacco inedito composto da Thomas e Longo sulle corsie esterne e Stapelfeldt punta centrale.

La difesa ha giganteggiato contro Sabatino e Lundin, concedendo una sola opportunità a Sabatino dopo 4′. Nei restanti 86′ Laura Giuliani ha ricoperto il ruolo di spettatrice non pagante. Positiva la prova dei terzini Bergamaschi e Tucceri. La prima dopo un errore che poteva costare caro al 4′ (quando ha regalato palla all’ex compagna al Milan Sabatino) si è ripresa dominando fisicamente la fascia destra. La seconda invece ha servito a Stapelfeldt un pallone direttamente da calcio d’angolo per l’1-0.

Il centrocampo di Ganz composto dalla coppia Grimshaw-Adami non ha fatto passare neanche uno spillo, con le giocatrici viola costrette ad alzare bandiera bianca contro la scozzese e l’ex viola. Non c’è stato un solo filtrante sfuggito alla numero 8 rossonera, mentre l’11 spesso accompagnava in fase offensiva senza dimenticare mai di aiutare in fase di copertura.

L’attacco è stato spesso pericoloso con Lindsey Thomas letteralmente scatenata nel ruolo di esterna d’attacco (forse più congeniale con le sue caratteristiche). Longo ha provato a impegnare la difesa viola provando ad aprire le maglie toscane attaccando la profondità sull’esterno. Mentre protagonista assoluta Nina Stapelfeldt. La svizzera alla prima da titolare segna il gol vittoria che vale il -2 in classifica rispetto al Sassuolo secondo in classifica.

Il Milan ridotto ai minimi termini a causa delle assenze reagisce da grande squadra rimanendo in scia di Piovani per la corsa alla Champions League. Nel prossimo turno le ragazze di Ganz se la vedranno contro l’Empoli al Vismara per poi preparare la trasferta contro il Pomigliano. Motivo per cui l’obiettivo delle rossonere deve essere quello di portare a casa 6 punti. Sperando in un altro passo falso delle neroverdi per riprendersi la seconda piazza della classifica.

Rispondi