Nel lunch match di domenica, il Napoli dopo il pareggio in casa dell’Inter ospita una Roma lanciatissima da una serie di sette vittorie che continua da ottobre. La decide la norvegese Haavi dopo 80 minuti senza reti ma con molte emozioni. Lupa che riprende il Sassuolo al secondo posto in classifica, le azzurre restano in zona rossa.

NAPOLI 5,5

Molto bene fino a metà della ripresa, dopo un brutto calo di concentrazione costa il fallo di Glob al limite dell’area da cui deriva l’azione del goal decisivo. Molto bene Baldi, da ex si mette in mostra con ottime parate soprattutto nella prima parte di gara. In ansia per le condizioni di Popadinova, uscita a venti minuti dal termine con un dolore al ginocchio.

Baldi 7: Risponde presente ad ogni conclusione giallorossa, incolpevole sul goal

Di Marino 5,5: Qualche imprecisione in fase di costruzione

Glob 5: Fallo ingenuo che porta alla punizione del vantaggio

Abrahamson 5,5: Perde la marcatura di Haavi

Awona 6: Gestisce bene il lato sinistro di Serturini

Severini 6: Lotta su ogni seconda palla

Mauri 5,5: Troppi passaggi imprecisi

Colombo 5,5: Non incide

Acuti 6: Tenta inserimenti e buone idee per le compagne

Popadinova 6,5: Bella prestazione fino all’infortunio

Jaimes 6,5: Combatte pressando anche la costruzione difensiva avversaria

Tui 6: Risponde bene alla chiamata dalla panchina con una prestazione di buon livello

Goldoni 6: Vicina al pareggio, tenta il tutto per tutto

Errico SV

Pinna SV

ROMA 6,5

Costante proiezione offensiva delle capitoline con qualche brivido ma ben gestito dalla coppia difensiva, manca cinismo ma il risultato arriva comunque grazie all’innesto più utile fino ad ora, Haavi, sta giocando a livelli elevatissimi. Altra prestazione in sicurezza per Lind

Lind 6: Regala tranquillità e sicurezza

Di Guglielmo 6: Non impegnata molto, risponde sempre presente

Pettenuzzo 5,5: Ammonizione su Popadinova evitabile

Linari 6: Normale gestione della linea a tre, pochi rischi

Haavi 7,5: Decisiva e pericolo numero uno di questa Roma

Giugliano 6,5: Tante occasioni per lanciare le compagne la mettono in luce

Greggi 5,5: Il dribbling soffre con il fisico delle azzurre.

Berneuer 6: Prestazione buona, sostituita per sbilanciare la formazione

Serturini 5,5: Pecca di cinismo

Andressa 6: Cross rivedibili, ma si rende comunque pericolosa

Lazaro 5,5: Ancora a secco, oggi le occasioni c’erano

Glionna 6,5: Spacca il match e decide con il cross pericoloso su punizione

Pirone SV

Borini SV

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: