Il Sassuolo ritrova la vittoria dopo 4 gare, 2 pareggi contro Empoli e Milan e 2 sconfitte contro Lazio e Roma. Protagonista assoluta Michela Cambiaghi con una strepitosa doppietta in poco meno di un quarto d’ora, poi Clelland ha chiuso i giochi di testa. Decisiva anche Lemey col possibile rigore dell’1-2 di RInaldi respinto con un tuffo provvidenziale. La truppa di Piovani è tornata a macinare gioco al netto delle pesanti assenze in attacco, Bugeja e Cantore.

La difesa ha mostrato tutti i pregi evidenziati dallo splendido campionato neroverde. Lemey si conferma saracinesca anche dal dischetto, la coppia Dongus-Filangeri gioca a memoria stroncando sul nascere qualsiasi velleità del Pomigliano. Philtjens regala l’ennesima grande prestazione del campionato con anche l’assist per il 3-0 di Clelland. Unico neo Pellinghelli, messa in difficoltà nel primo tempo da Moraca ogni qual volta l’attaccante di Tesse puntava l’area.

La mediana col rientro di Dubcova è tornata a girare come al solito, la 10 ha dispensato palloni per le compagne con la solita qualità e tecnica giocando tra le linee. Benissimo anche Parisi e Mihashi che ha chiuso i varchi e al momento giusto si sono proposte in avanti. Buona prova anche di Pondini in fase di interdizione ma anche al momento di inserirsi.

L’attacco, se pur spuntato viste le assenze pesanti di Bugeja e Cantore, ha sfruttato praticamente tutte le occasioni create. Protagonista Cambiaghi con una doppietta, ma per la 36 anche un palo colpito a porta vuota dopo aver scartato in uscita Cetinja. Dulcis in fundo la prova di Clelland, in gol in avvio di ripresa. La scozzese non timbrava il cartellino dal 22 gennaio quando segnò una doppietta al Verona.

Dopo la sosta per le Nazionali Piovani preparerà le ultime 3 sfide stagionali: la gara interna contro il Napoli, la trasferta di Torino contro la Juventus e la sfida finale al Ricci contro l’Inter.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: