L’Inter si aggiudica la gara interna contro la Sampdoria dopo 90 minuti al cardiopalma. Le ragazze di Rita Guarino sembravano in completo controllo del match grazie al doppio vantaggio siglato da Csiszár e Marinelli, poi Fallico ha accorciato momentaneamente le distanze ma nel finale del primo tempo Karchouni ha ristabilito le distanze. Nella ripresa avvio shock delle blucerchiate con le reti di Rincòn e Ana Lucía Martínez per il 3-3. Ma al 65′ ci ha pensato l’incornata di Gloria Marinelli (doppietta anche per lei) a regalare i 3 punti all’Inter.

Inter voto 7

Le nerazzurre hanno dominato il primo tempo, poi hanno reagito al blockout in avvio di ripresa.

Allenatrice Rita Guarino voto 7

La squadra comanda il gioco, crea molte occasioni ma spreca altrettanto.

Durante 6: Incolpevole sui gol.

Sønstevold 6+: Avanza sulla destra creando superiorità numerica.

Kathellen 6,5: Imposta, annulla Tarenzi e detta tempi alla retroguardia. Bravissima nel gioco d’anticipo.

Alborghetti 6,5: Segue Martinovic come un’ombra. Porta ordine alla difesa.

Landström 6,5: Accompagna sempre sulla sinistra, autrice dell’assist per il gol-vittoria di Marinelli.

Simonetti 7,5: Con lei in campo ogni pallone è al sicuro, tecnica e classe al servizio della squadra. Regala a Marinelli l’assist per il 2-0.

Csiszár 6,5: Sblocca il punteggio dopo 5′, in mediana supporta sempre la manovra.

Karchouni 7: Lotta su ogni pallone, segna un gol bellissimo da fuori area.

Bonetti 6,5: Assist per l’1-0, manca il gol con un pregevole colpo di testa.

Marinelli 8: Segna una doppietta che vale 3 punti, aiuta le compagne anche in fase difensiva.

Njoya 6,5: Sfiora la rete con un lob da fuori, partecipa sempre alla manovra. Manca solo il gol.

Portales 6: Entra al 71′ al posto di Marinelli.

Brustia 6: Entra al 72′ a posto di Csiszár.

Pandini sv: Entra al 90′ al posto di Bonetti.

Polli sv: Entra al 90′ al posto di Njoya.

Merlo sv: Entra al 90′ al posto di Alborghetti.

Sampdoria voto 6,5

Le blucerchiate soffrono l’Inter nel primo tempo, nella ripresa Rincòn e Martinez guidano le compagne.

Allenatore Antonio Cincotta voto 6

Il tecnico capisce le difficoltà della squadra e decide di inserire una velocista per scuotere il match.

Tampieri 6+: Non può nulla sui gol, miracolosa su Csiszár.

Giordano 5,5: Si propone poco a causa del forcing nerazzurro.

Spinelli 7: In area vince tutti i duelli aerei, autrice dell’assist per il 3-3.

Pisani 5,5: Si fa sovrastare in occasione del gol-partita di Marinelli.

Auvinen 6: Lotta corpo a corpo con le avversarie, autrice dell’assist per il momentaneo 2-1.

Fallico 6,5: Riapre il match dando morale e speranza alle compagne.

Wagner 5,5: Fatica a dare geometrie, meglio nella ripresa.

Čonč 6: accompagna sulla destra, pressa le avversarie sacrificandosi.

Rincòn 6,5: Non riesce a innescare le punte nel primo tempo, nella ripresa si inventa un gol strepitoso.

Martinovic 5: Poco incisiva, troppo isolata viene sostituita all’intevallo.

Tarenzi 6,5: Primo tempo poco servita, nella ripresa realizza l’assist del momentanea 3-2.

Martinez 7,5: Entra al 46′ al posto di Martinovic e spacca la partita in contropiede.

Batteani 6: Entra al 60′ al posto di Wagner, nel finale su un suo cross per poco non arriva il 4-4.

Seghir 6: Entra al 72′ al posto di Čonč, all’88’ da due passi si divora il 4-4.

Helmvall 6: Entra al 78′ al posto di Rincòn, aiuta la squadra col pressing.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: