Al Ricci il Sassuolo non va oltre lo 0-0 contro il Napoli, le neroverdi creano e costruiscono ma negli ultimi 20 metri manca il guizzo decisivo. Piovani può cambiare poco dalla panchina viste le assenze pesantissime di Cantore e Bugeja per infortunio. Al tecnico resta solo che inserire nel forcing finale Iriguchi e Ferrato senza però fortuna.

L’assoluta protagonista del match è stata sicuramente Diede Lemey. La classe 1996 si conferma uno degli estremi difensori migliori del campionato ipnotizzando Sole Jaimes dagli undici metri. Nel finale di gara decisiva anche su Erzen lanciata in contropiede salvando così almeno il pareggio. La retroguardia ha concesso poco con Dongus. Ma, soprattutto, Filangeri in grande spolvero. La tedesca ha annullato Jaimes in tutti i modi, mentre la numero 85 ha mostrato tutta la sua personalità anche proponendosi nel forcing finale.

Il centrocampo ha coperto bene e creato pericoli. Soprattutto con la coppia Dubcova-Parisi sempre pronta a verticalizzare o cercare la conclusione. Mentre Mihashi e Pondini hanno avuto più un compito di copertura. L’attacco privo di Cantore (5 febbraio 2022 Sampdoria-Sassuolo 1-3) e Bugeja (dal 19 marzo 2022 Empoli-Sassuolo 1-1) inevitabilmente diventa più prevedibile. Cambiaghi e Clelland stanno reggendo il peso dell’attacco praticamente da sole, anche se la squadra prova a servirle ripetutamente. Ma col passare delle giornate giocare sempre con le stesse giocatrici senza poter dare un ricambio non permette alle neroverdi di essere lucide in zona gol.

Negli ultimi due turni le ragazze di Piovani chiuderanno col botto con la doppia sfida prima in casa della Juventus (partita che potrebbe valere l’aritmetico Scudetto per le bianconere) e poi al Ricci contro l’Inter. Le ragazze di mister Gianpiero Piovani ormai fuori dalla corsa per la Champions proveranno a fare lo sgambetto ad almeno una delle rivali per chiudere al meglio la stagione.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: