Il Sassuolo resta in scia della Juventus a -3 battendo il Pomigliano. Dopo una prima frazione condotta alla perfezione la squadra abbassa la guardia permettendo alle campane di reagire. Messe all’angolo le neroverdi fanno valere il maggior tasso tecnico grazie a Dubcova ma soprattutto alla magia dalla lunga distanza di Sofia Cantore.

Sassuolo voto 7.

Sassuolo propositivo sin dalle prime battute. Nella ripresa il blackout neroverde permette alle campane di rientrare in partita, nel finale poi Dubcova e Cantore chiudono il match.

Coach: Gianpiero Piovani voto 7.

Il ritorno al 4-3-3 consente a Bugeja, Cantore e Clelland di svariare per tutto il campo, le neroverdi sprecano troppe occasioni così il Pomigliano prende campo e rimonta. Nella seconda metà della ripresa il Sassuolo torna a comandare il gioco.

Lemey 7: Provvidenziale nel primo tempo su Moraca e nella ripresa su Banusic.

Dongus 5,5: Soffre gli inserimenti di Banusic e Moraca.

Filangeri 6+: Autrice di un salvataggio sulla linea su Banusic nel primo tempo.

Philtjens 6+: Serve a Bugeja un pallone d’oro per siglare il 3-0 ma la maltese spreca.

Santoro 6+: Accompagna sempre sulla destra. Sfiora il gol nel finale di tempo e anche nel finale di gara.

Mihashi 6,5: Totem davanti la difesa.

Brignoli 6,5: Sblocca il match sfruttando l’assist di Bugeja.

Dubcova 7+: La ceca rifinisce sulla trequarti: Qualità allo stato puro. Al 78′ si procura e poi trasforma il rigore del 3-2. Impreziosisce la sua prestazione con un irriverente tunnel su Todisco.

Bugeja 6,5: La 7 neroverde nel 4-3-3 scatena tutte le sue qualità, suo l’assist per l’1-0 di Brignoli. Al 56′ esce esausta.

Clelland 7,5: La scozzese realizza il 2-0 raccogliendo un pallone vagante in area, sfiora la doppietta dopo pochi minuti ma Luik respinge sulla linea.

Cantore 7+: Dopo una partita di grande sacrificio inventa nel finale un destro dalla lunga distanza che da solo vale il prezzo del biglietto. Prova a regalare a Santoro la gioia del gol nel recupero ma la compagna spreca tutto.

Parisi 6+: Entra al 56′ al posto di Bugeja. Porta ordine e geometrie al centrocampo neroverde.

Ferrato 6: Entra al 62′ al posto di Brignoli per dare manforte a Mihashi in mezzo al campo.

Iriguchi 6: Entra al 63′ al posto dell’infortunata Clelland, pochi guizzi per la giapponese.

Pomigliano voto 6.

Primo tempo di marca neroverde con qualche guizzo campano. Nella ripresa Panico chiede una reazione e la ottiene, poi però il maggior tasso tecnico neroverde fa la differenza.

Coach: Domenico Panico voto 6.

La squadra soffre le sgroppate di Bugeja e Clelland, ma nella ripresa il mister tocca le corde giuste trovando la pronta reazione delle Pantere.

Cetinja 6-: Un errore su Clelland nel primo tempo poteva costare caro, nel finale viene colta fuori dai pali da Cantore.

Tudisco 5,5: Prova ad arginare Cantore e Clelland senza successo.

Luik 7: Salva sulla linea nel primo tempo rimediando a un errore di Cetinja, sigla il momentaneo 2-2 ma poi stende Dubcova per il rigore del sorpasso neroverde.

Cox 6,5: Accorcia le distanze in avvio di ripresa suonando la carica per le Pantere.

Fusini 6: Prova di grande quantità contro le attaccanti di Piovani.

Ferrandi 6+: Sfiora il 3-3 nel finale di gara con un siluro mancino.

Ferrario 5,5: Poco incisiva in mediana, non riesce ad arginare Brignoli e Dubcova.

Vaitukaitytė 6+: Si procura il corner che porta al gol di Cox, buona prestazione in fase propositiva.

Moraca 6,5: Sfiora il gol dai 25 metri trovando Lemey pronta alla respinta, si sacrifica in fase difensiva.

Banusic 6,5: Cerca in più occasioni il gol, nella ripresa ci prova a giro col mancino ma Lemey le chiude lo specchio.

Rinaldi 5,5: Svaria su tutto il fronte dell’attacco, poco incisiva al momento di calciare a rete.

Ippolito 5: Entra al 65′ al posto dell’infortunata Banusic, al 68′ dopo una serpentina in area si divora il possibile 3-2 campano.

Puglisi sv: Entra all’80’ e non riesce a incidere.

Massa sv: Entra all’89’ al posto di un’esausta Moraca.

Rispondi